Video

Marco Mengoni Migliore Tour agli Onstage Awards 2014, il video di ringraziamento

Marco Mengoni Onstage Awards 2013

Onstage ha consegnato a Marco Mengoni il premio Migliore Tour vinto agli Onstage Awards 2014. Il cantante di Ronciglione ha approfittato dell’occasione per ringraziare a tutti coloro che gli hanno permesso di ricevere il prestigioso riconoscimento. Ecco il video. (Foto di Francesco Prandoni)

Che il 2013 sia stato un anno particolarmente felice per Marco Mengoni è stato detto e scritto decine di volte. E se ancora oggi – a quasi 12 mesi dall’uscita – il suo ultimo disco #PRONTOACORRERE è nella Top Ten degli album più venduti in Italia, be’, significa che l’onda era talmente lunga da non essersi ancora esaurita. Tra i tanti successi, particolarmente importante è il premio come Migliore Tour agli Onstage Awards 2014. Penserete, “troppo facile, glielo avete dato voi!”. Ma le cose non stanno così. Perché quel premio, Mengoni lo ha ricevuto grazie ai tantissimi voti del pubblico e alla benedizione della giuria di qualità. Non è stato un “capriccio” di Onstage.

Ebbene, siamo finalmente siamo riusciti a consegnare la statuetta a Marco. Contento lui («Me lo posso portare a casa? Davvero? Di solito i premi se li riprendono!») e contenti noi per aver chiuso il cerchio: per chi si occupa 365 giorni all’anno (quasi, dai) di live, premiare il migliore tour degli ultimi 12 mesi è un fatto piuttosto importante. «Sono molto felice ovviamente, perché lo spettacolo era pensato soprattutto per mettermi nelle condizioni di esprimermi al meglio. A teatro ho più contatto con il pubblico, sono più vicino ai miei fan, e mi posso concedere scelte che altrove non potrei permettermi: per esempio parlare 20 minuti di fila! (risate, ndr)».

L’essenziale Tour è durato 6 mesi, con decine di concerti e tantissimi soldout. Un successo che però va oltre i numeri: Marco è orgoglioso del suo pubblico, che ha visto crescere e ampliarsi. «Per esempio a Milano ho fatto diverse repliche e ogni sera notavo una platea estremamente diversa. Ho visto tanti 30enni, e la cosa mi fa particolarmente piacere perché si tratta di persone che hanno avuto tempo per ascoltare molta musica nella loro vita e quindi sono più attente nel selezionare»

In un’occasione del genere, non si può fare a meno di chiedergli quando abbia intenzione di tornare sul palco. «In questo periodo ho letto molto, ho visto molti spettacoli teatrali e ho cercato di assorbire il più possibile. Per questo ho già immaginato come saranno i miei prossimi concerti. Anche se non ho idea di quando potrò tornare a esibirmi, perché prima devo scrivere un disco nuovo!». Nel frattempo, Marco, puoi goderti un premio speciale. Hai persino la statuetta…

@DanieleSalomone

Commenti

Commenti

Condivisioni