Video

Il nuovo video di Peaches è provocatorio ogni oltre immaginazione

peaches rub provocatorio esplicito

Lei è sempre stata un’artista che ha fatto della provocazione la sua cifra stilistica, accompagnando alla sua musica testi molto espliciti ed esibizioni live molto esplicite. Ma era difficile immaginare che Peaches potesse arrivare a girare un video simile per il suo nuovo singolo Rub. Già il titolo del brano, che in inglese allude alla masturbazione femminile, non avrebbe bisogno di spiegazioni. Ma a questo, e a un testo che parla chiaramente di atti sessuali legati alla propria identità sessuale, si aggiungono immagini che in molti potrebbero definire pornografiche. La realtà però è che il video di Rub ricorda più un film come Shortbus che non un video di Rocco Siffredi e contiene al suo interno un livello di provocazione certamente molto alto, ma allo stesso tempo non gratuito, che se da una parte fa sembrare Miley Cyrus un’educanda, dall’altra mostra con chiarezza quanto dietro a quel tipo di provocazione (una ragazza che lecca un martello) non ci sia praticamente nulla. Vi avvisiamo che il contenuto del video è molto forte e decisamente vietato ai minori di 18 anni e a chi considera il sesso una cosa sporca, brutta e cattiva. Rock ‘n’ Roll.

Commenti

Commenti

Condivisioni