Video

Roger Waters è tornato in studio, in arrivo a breve un nuovo album

roger-waters-nuovo-album-2017
di Francesca Vuotto
Foto di Roberto Panucci

Roger Waters è tornato in studio di registrazione a 25 anni dall’uscita di Amused To Death, il suo terzo album solista uscito nel 1992, e lo ha fatto insieme al producer dei Radiohead Nigel Godrich. Vista l’unione di due talenti di tale calibro c’è da aspettarsi (forse già per il 2017) un disco di quelli memorabili, che avrà come tema principe quello dell’amore – anche se non sarà l’unico. A confermarlo è stato Waters stesso: «Sono sempre stato una persona innamorata, profondamente innamorata. Questo nuovo lavoro, quindi, non poteva che parlare d’amore, come tutti i miei precedenti. E non affronta solo il problema di perchè permettiamo che siano uccisi i bambini, ma anche di come possiamo prendere i momenti d’amore che ci sono concessi e fare in modo che continuino a ispirare le nostre vite e quelle degli altri».

La collaborazione con Godrich invece è nata quasi spontaneamente: «Ho scritto tutto – qualcosa di magico, qualche messaggio politico, qualcosa di più tormentato – e l’ho fatto sentire a Nigel. “Mi piace molto questo assaggio, mi ha preso” mi ha detto dopo solo due minuti. E così abbiamo comunciato a lavorare insieme» ha raccontato. «Abbiamo in serbo un disco proprio bello, Nigel è davvero bravo. Una volta mi ha detto: “La gente vuole sempre fare questi album lunghi. Ma quanto dura The Dark Side Of The Moon?” 38 minuti gli ho risposto», questo è lo spirito con cui i due si sono messi all’opera. Un “assaggio” i due lo hanno concesso anche ai fan, postando su Instagram una breve clip:

yeah! 📸@deadskinboy

Un video pubblicato da Roger Waters (@rogerwaters) in data:

Non si sa nulla di più su questa nuova fatica discografica, che potrebbe vedere la luce già in questo 2017 aggiungendosi alle uscite più attese dei prossimi mesi. Intanto, lo scorso ottobre Waters ha annunciato di tornare in tour negli USA da maggio a ottobre, portando in giro uno show che “sarà costituito al 75% da canzoni di repertorio e al 25% dalle cose più nuove, tutte legate da un unico filo conduttore”. L’occasione potrebbe essere perfetta per far ascoltare qualche nuovo pezzo.

 

back to work! 📸 @deadskinboy

 

Una foto pubblicata da Roger Waters (@rogerwaters) in data:

Commenti

Commenti

Condivisioni