Video

I Rolling Stones hanno cantato una cover dei Beatles per la seconda volta nella loro storia

rolling-stones-cover-beatles-desert-trip
di Francesca Vuotto
Foto di Kevin Mazur

Il weekend che ci siamo appena lasciati alle spalle negli USA è di quelli che resteranno nella storia: i Rolling Stones hanno cantato una cover dei Beatles, a oltre 50 anni dalla loro prima volta. È successo sul palco del Desert Trip Festival, che ha riunito sullo stesso palco, oltre a Mick Jagger e soci, anche Paul McCartney, Neil Young, Bob Dylan, The Who e Roger Waters.

A più di mezzo secolo da quel lontano 1963 in cui cantarono I wanna be your man, concessa loro proprio dal gruppo di John Lennon, gli Stones hanno eseguito Come Together, riaccendendo la (forse mai) sopita disputa con i Beatles. E se il frontman ha introdotto il pezzo dicendo con ironia ma senza cattiveria: «Tra poco faremo la canzone di un gruppo beat poco conosciuto che forse ricordate a malapena», i fan beatlesiani si sono divisi tra chi ha apprezzato la trovata e chi non ha perso l’occasione per criticare i RS per la loro “incapacità” di dare verve al pezzo.

Polemiche a parte, i fan dei Fab Four hanno avuto di che essere soddisfatti: la scaletta proposta da Macca infatti ha pescato a piene mani dal loro repertorio. Tra le 40 canzoni che ha eseguito, tante quelle dei Beatles, da A Hard Day’s Night con cui ha aperto a Can’t Buy Me Love, Day Tripper, Love Me Do e Ob-La-Di, Ob-La-Da.

Commenti

Commenti

Condivisioni