Video

Sting ha cantato David Bowie al concerto tributo in onore del Duca Bianco

sting-tributo-david-bowie
di Francesca Vuotto
Foto di Roberto Panucci

Il 24 gennaio a Los Angeles si sono ritrovati numerosi artisti, che hanno voluto ricordare David Bowie con un concerto-tributo in suo onore. Tra loro, anche Sting, che ha omaggiato il Duca Bianco cantando due dei suoi brani più recenti, Blackstar e Lazarus. Un momento di musica (e non solo) davvero bellissimo, ma non l’unico. Sul palco si sono infatti avvicendati, tra gli altri, Corey Taylor (Slipknot), Gavin Rossdale (Bush), Joe Elliott (Def Leppard) e Perry Farrell (Jane’s Addiction).

Tra le tante iniziative ideate per ricordarlo ad un anno dalla sua morte, anche la stampa di 10 francobolli che l’inglese Royal Mail metterà in vendita a breve. Sei di questi riprodurranno altrettante copertine di alcuni dei suoi album più celebrati (Hunky Dory, Aladdin Sane, Heroes, Let’s Dance, Earthling e Blackstar) mentre gli altri quattro ritrarranno Bowie in versione live, durante alcuni suoi tour. In particolare, durante The Ziggy Stardust Tour del 1072, The Stage Tour del 1978, The Serious Moonlight Tour del 1983 e il più recente A Reality Tour del 2004.

Sting invece lancerà il nuovo singolo One Fine Day tratto dall’ultimo album 57th & 9th proprio questo venerdì, in attesa di sapere – il 26 febbraio – se la sua The Empty Chair si aggiudicherà l’Oscar come Migliore Canzone Originale per la colonna sonora del film Jim: The James Foley Story, che racconta la storia del giornalista inglese ucciso nel 2014 dall’ISIS. In Italia lo vedremo dal vivo presto, al Fabrique di Milano a fine marzo.

Commenti

Commenti

Condivisioni