X Factor 2014

Più polemiche che musica a X Factor: Morgan abbandona (per sempre?) il programma

x factor 2014 anticipazioni puntata 20 novembre concorrenti canzoni

La quarta puntata dei live di X Factor 2014 ha visto l’arena ospitare Hozier e il trio Fabi Silvestri Gazzè. Tutto il meglio e il peggio dello show: le canzoni interpretate e i concorrenti eliminati.

La quarta puntata dei live di X Factor 2014 comincia al meglio con l’esibizione di Hozier, il primo ospite della puntata, giovante artista irlandese in vetta alle classifiche di mezzo mondo con la sua Take Me To Church, brano molto forte che parla di amore e omofobia. E non a caso il tema della puntata è We Are 1 – Tutti siamo uguali, contro ogni forma di censura, odio o discriminazione.

Difficile esibirsi subito dopo uno dei brani più intensi di questa fine del 2014 (ma in realtà la canzone è uscita un anno fa). Il compito tocca a Mario, che affronta bene un testo per lui molto adatto, Sugarman di Sixto Rodriguez e supera bene la prova. Madh si cimenta per la prima volta con il rap, interpretando Same Love di Macklemore. Gli Spritz for Five invece si mostrano per la prima volta in veste di gruppo di cantanti solisti, rinunciando alle armonizzazioni vocali. Mika parla di performance impegnata, punk ed estrema e tutti i giudici apprezzano.

Vivian torna sul palco dopo che la sua giudice Victoria nella puntata precedente l’aveva eliminata in favore di Camilla (poi mandata a casa dal pubblico al tilt). Esibizione molto interessante con una Like A Prayer musicalmente stravolta in versione swing. Mika parla di disastro nella messa in scena di Luca Tommassini, che avrebbe eccessivamente distratto dalla voce. Morgan spiega che si era a un passo da una cosa bella, ma è mancata la capacità di Vivian di “sporcare” il canto di swing.

Ultima performance è quella di Lorenzo, che deve affrontare la difficilissima Un blasfemo di Fabrizio De Andrè. Fedez lo presenta dedicando la canzone a Stefano Cucchi, pur senza mai nominarlo. Morgan, che ha interpretato il brano nel 2005 nel suo rifacimento di Non al denaro non all’amore né al cielo, apprezza come il concorrente ha personalizzato la canzone. Alla fine della prima manche vanno al ballottaggio gli Spritz for Five.

Dopo una prima parte di grandi canzoni, ma interpretazioni poco convincenti, tocca di nuovo a un ospite salire sul palco per rialzare il livello. E in questo caso gli ospiti sono ben tre: Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè. Il trio di cantautori presenta L’amore non esiste, secondo singolo estratto dal loro album Il padrone della festa. Alessandro Cattelan ricorda che il loro tour inizia proprio il giorno dopo (14 novembre) da Rimini.

La seconda manche si apre con un Morgan particolarmente combattivo e polemico nei confronti del pubblico dopo l’eliminazione dei suoi concorrenti. Subito critico con Riccardo, colpevole a dire del giudice di un’interpretazione da karaoke su Perfect Day di Lou Reed, difende poi i suoi Komminuet e la sua scelta di affidare loro Je t’aime moi non plus di Serge Gainsbourg.

Tocca a Ilaria, che deve affrontare I’m On Fire di Bruce Springsteen, le cui canzoni non erano mai state affidate ad alcun concorrente nelle precedenti edizioni del programma per la difficoltà di interpretazione. Buona performance, ma Morgan critica gli eccessivi svolazzi vocali della ragazza. Emma porta una canzone molto impegnativa di Billie Holliday e ne esce con i complimenti di tutti. Leiner deve invece confrontarsi con il genio folle di Freak Antoni: per lui come sempre anche un’ottima presenza sul palco. Al ballottaggio finale vanno i Komminuet. Scontro fratricida per i gruppi di Morgan, che sarà costretto a restare con un solo talento alla fine di questa puntata.

Gli Spritz for Five cantano Radioactive degli Imagine Dragons, mentre i Komminuet Don’t Tell ‘Em di Jeremih. Morgan elimina gli Spritz for Five, Victoria segue la scelta di Morgan, Mika invece i Komminuet e Fedez decide di andare al tilt eliminando i Komminuet. Il pubblico a casa decide di salvare i Komminuet e di eliminare gli Spritz for Five.

Conclusione amara di puntata per Morgan che, dopo aver visto di nuovo due suoi gruppi al ballottaggio, decide di abbandonare il programma. Il giudice è particolarmente deciso e polemico quando, dopo aver eliminato gli Spritz for Five con decisione «assolutamente aleatoria e casuale», decide di alzarsi e andarsene spiegando di non riconoscere più il programma e di volerlo abbandonare per sempre.

Il conduttore Alessandro Cattelan, un po’ interdetto come tutti, si dice sicuro che le cose si sistemeranno. Ma con Morgan nulla si può dare mai per scontato…

X Factor 2014 puntata di ieri 13 novembre: canzoni, concorrenti qualificati ed eliminati

Under 25 Uomini – Fedez
Lorenzo canta Un blasfemo di Fabrizio De Andrè
Madh canta Same Love di Macklemore
Riccardo canta Perfect Day di Lou Reed
Leiner canta Canzone per gli Artisti dei Punx Crew cantata da Freak Antoni

Under 25 donne – Victoria Cabello
Ilaria canta I’m On Fire di Bruce Springsteen
Vivian canta Like A Prayer di Madonna

Over 25 – Mika
Mario canta Sugarman di Sixto Rodriguez
Emma canta Strange Fruit di Billie Holliday

Gruppi vocali – Morgan
Spritz for Five cantano Cavallo a dondolo di Roberto De Simone (nella versione di Morgan)
Komminuet cantano Je t’aime moi non plus di Serge Gainsbourg

CONCORRENTI ELIMINATI
Spritz for Five

Commenti

Commenti