Onstage

Biografia Andrew Bird

A soli quattro anni, Andrew Bird viene introdotto alla musica seguendo il metodo Suzuki, metodo elaborato da un violinista giapponese per introdurre i bambini alla musica immergendoli in un ambiente consono, per crescere futuri adulti talentuosi e disciplinati. Bird diviene polistrumentista, suonando principalmente violino, chitarra e mandolino. Il suo primo album solista è del 1996, Music Of Hair. Negli anni immediatamente collabora con gli Squirrel Nut Zippers, e realizza un progetto personale chiamato Andrew Bird’s Bowl Of Fire, con il quale incide alcuni album. I dischi sono influenzati dallo swing e dal folk tradizionale. Negli anni duemila, i suoi dischi solisti aggiungono al folk sonorità indie, suonando sia la chitarra che il violino. Nel 2007 con l’album  Armchair Apocrypha si muove verso l’elettronica, ma nei dischi successivi torna verso atmosfere più folk pop, nello stile del disco Andrew Bird & the Mysterious Production of Eggs.

Articoli su Andrew Bird

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI