Onstage

Biografia Pearl Jam

Pur essendo considerata una delle tre vie classiche del grunge insieme a Nirvana ed Alice In Chains, i Pearl Jam in realtà possono essere visti come la miglior band di rock classico nata dalla fine degli anni settanta ai giorni nostri. Nati dalle ceneri di band seminali del circuito di Seattle, quali Green River e Mother Love Bone, i Pearl Jam debuttano del 1991 con Ten, uno degli album più importanti del decennio della Generazione X. I testi duri e personali di Vedder, uniti alla sua voce inconfondibile portano i media ad inserirli in un filone in cui la band non si riconoscerà mai appieno. I successivi Vs. (1993), Vitalogy (1995) e No Code (1996) chiudono quella che per molti fan resta la migliore fase della band, che però continuerà il proprio percorso artistico in modo coerente e senza ostacoli, seppur con meno innovazioni. Il vero successo di questo periodo è dovuto alle esibizioni live, fin dagli esordi la punta di diamante del progetto. Col tempo aumenta anche l’impegno sociale della band, da sempre bandiera di campagne umanitarie atte a risvegliare la sensibilità del proprio pubblico. La seconda metà degli anni zero li vede tornare in grande forma con Backspacer (2009) e Lightning Bolt (2013).

Articoli su Pearl Jam

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI