Onstage

Biografia Ron

Rosalino Cellamare, meglio noto come Ron, è considerato a tutti gli effetti uno dei più grandi autori della musica leggera italiana degli ultimi quarant’anni. Il debutto nella musica che conta avviene molto presto quando, ancora sedicenne, debutta a Sanremo in coppia con Nada cantando Pa’ diglielo a Ma’. L’anno successivo incontra il primo successo con Il Gigante E La Bambina, scritta per lui da Lucio Dalla, al quale ricambierà il favore poco tempo dopo con la stesura di Piazza Grande, forse il più noto brano del cantautore bolognese insieme a Caruso. Senza aver ancora debuttato su disco, Ron è già uno degli autori più ricercati della sua generazione. Il debutto avviene con Il Bosco Degli Amanti (1973), cui seguiranno tour e ulteriori collaborazioni dopo le quali deciderà di dedicare un po’ di tempo alla carriera di attore. Il ritorno in grande stile avviene sempre grazie a Dalla, che lo chiama ad arrangiare i brani di Banana Republic, l’album scritto insieme a De Gregori. Sono gli anni migliori per il cantautore, che da lì a breve pubblica Una Città Per Cantare (1980), ad oggi ancora il suo album più conosciuto. Negli anni novanta, dopo una leggera flessione, lo si rivede al fianco di Dalla per Attenti Al Lupo e lo stato di forma viene confermato da dischi di enorme successo come Le Foglie E Il Vento (1992), da cui è tratta E Non Abbiam Bisogno Di Parole, e Angelo (1994). Nel 1996 trionfa al Festival di Sanremo con Vorrei Incontrarti Fra Cent’anni. L’ultimo decennio lo vede collaborare con gli artisti più disparati e con alcuni nuovi autori cresciuti con le sue canzoni, come Samuele Bersani e Jovanotti e andare nuovamente in tour con l’amico di sempre Lucio Dalla. Il recente Way Out (2013), che lo vede interpretare brani di nuovi e vecchi autori anglosassoni, lo riporta nei piani alti della classifica.

Articoli su Ron

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI