Onstage

Biografia Social Distortion

I Social Distortion sono una punk rock band americana, formatasi a Los Angeles nel 1978. La loro longeva carriera, caratterizzata però da un numero molto scarno di album, è legata alla figura del leader, chitarrista e cantante Mike Ness, figura centrale attorno a cui hanno sempre ruotato le varie line-up. Dopo aver pubblicato uno dei capolavori classici del punk, Mommy’s Little Monster nel 1983, i Social Distortion cominciano a mutare pelle, rivolgendo lo sguardo più verso le radici della musica americana – country, folk, rock’n’roll – e mantenendo del punk solo l’energia e la ruvidezza d’esecuzione. Prison Bound e l’album omonimo del 1990 ribadiscono la loro fama tra gli addetti ai lavori, ma falliscono nel tentativo di rendere più appetibile e commerciale il suono. Nonostante parecchi problemi di tossicodipendenze di Ness (e dell’altro chitarrista Dennis Danell, scomparso nel 2000), i Social Distortion riescono comunque a sopravvivere alle mode e ai cambi di gusti, in virtù di un sound ormai classico e che si fa apprezzare soprattutto in eccellenti lavori come White Light, White Heat, White Trash del ’96 e Hard Times And Nursery Rhymes del 2010, ultima prova in studio fino a oggi.

Articoli su Social Distortion

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI