Onstage

Festival di Sanremo 2019: spariscono le categorie, gli artisti gareggeranno insieme

Passata a pieni voti la prova del debutto con l’edizione 2018 del Festival di Sanremo, Claudio Baglioni, confermato Direttore Artistico anche per il 2019, ha cominciato a sfoderare la sua visione personale della kermesse, comunicando un primo grande cambiamento. Per il prossimo anno infatti non ci sarà più la suddivisione nelle due tradizionali categorie Nuove Proposte e Big, ma gareggeranno tutti insieme contendendosi la vittoria finale.

I giovani ammessi, inoltre, saranno solo due e verranno scelti tramite le selezioni effettuate da Sanremo Giovani, programma dedicato che andrà in onda in due prime serate e quattro pre-serali a dicembre, su Rai 1 e su Radio 2, poi in differita su Rai 4 e, in replica, di nuovo su Rai 1. Gli artisti emergenti che avranno visibilità sul palco dell’Ariston rispetto agli altri anni saranno effettivamente meno, ma d’altra parte a loro sarà dedicato uno spazio ad hoc, in un momento in cui l’attenzione potrà concentrarsi esclusivamente sulla loro musica, senza che mediaticamente intervengano fisiologiche distrazioni come la gara vera e propria o ciò che succede tra i Big.

“Grazie a questa importante innovazione Sanremo Giovani diventa un grande evento a sé stante che si svilupperà in una gara avvincente e avrà per protagonisti 24 giovani artisti impegnati in due prime serate finali, subito prima della feste natalizie. Questo è un segnale preciso di quanto Rai1 voglia investire nella musica italiana e nei suoi nuovi talenti offrendo loro uno spazio maggiore e di alta qualità e, in questo caso, ai primi due classificati, un’opportunità unica” ha dichiarato il Direttore di Rai1 Angelo Teodoli.

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI