Onstage
rockin-1000-firenze-2018

I numeri di Rockin’1000 That’s Live a Firenze

Si è svolta sabato 21 luglio, l’edizione 2018 di Rockin’1000 That’s Live. Allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, ben 1500 musicisti guidati dal Maestro Peppe Vessicchio, hanno eseguito una scaletta di classici della storia del rock all’interno dell’impianto che ospita durante la stagione le partite della Fiorentina. Ospite speciale Courtney Love, che è salita sul palco per cantare Malibu e Celebrity Skin, brani delle Hole. Di seguito il racconto in foto di quanto accaduto.

Sono anche disponibili vari video della serata, tra questi eccovi la diretta effettuata dall’account ufficiale di Rockin’1000 di tre brani: Don’t Look Back In Anger degli Oasis, Numb dei Linkin Park e Smell Like Teen Spirit dei Nirvana. Sotto una breve clip di Celebrity Skin con Courtney Love.

“Regalatevi una vita piena di rock, regalatevi la fiducia per l’altro, regalatevi del tempo per voi, per le vostre passioni. Vivete il più intensamente possibile.” ha dichiarato Fabio Zaffagnini, General Manager di Rockin’1000. Rockin’1000 ha devoluto una parte del ricavato dello spettacolo alla comunità di San Patrignano con cui condivide molti dei propri valori fondanti, in particolare quello dell’inclusione. La somma raccolta sarà impiegata nel progetto di prevenzione WeFree, grazie al quale la comunità incontra oltre 50.000 studenti in tutta Italia, realizzando una serie di tappe in Toscana.

Tra i 1500 musicisti anche artisti di spicco della scena italiana: Cesareo, chitarrista di Elio e le Storie Tese, Saturnino, bassista di Jovanotti, Alteria, voce del rock italiano underground, Giacomo Voli, finalista di The Voice 2014 (arrivò secondo dopo Suor Cristina) e Nikki, chitarrista e co-conduttore della serata.

In scena sono andati 20 brani iconici della Storia del Rock (18 + 2 brani che sono stati tenuti in stand by fino all’ultimo momento).

1. PRELUDIO N.1 IN DO MAGGIORE / BACH
2. SYMPATHY FOR THE DEVIL / HUSH (ROLLING STONES / DEEP PURPLE) – medley
3. SHOOT TO THRILL / AC/DC
4. BLITZKRIEG BOP / RAMONES
5. DON’T LOOK BACK IN ANGER / OASIS
6. NUMB / LINKIN PARK
7. SMELLS LIKE TEEN SPIRIT / NIRVANA
8. WON’T GET FOOLED AGAIN / THE WHO
9. WHERE IS MY MIND? / PIXIES
10. OLYMPIA / HOLE
11. MALIBU / HOLE
12. CELEBRITY SKIN / HOLE
13. WHOLE LOTTA LOVE – LED ZEPPELIN (solo fiati)
14. HARD TO HANDLE / OTIS REDDING / BLACK CROWES
15. BORN TO RUN / SPRINGSTEEN
16. UPTOWN FUNK / MARK RONSON / BRUNO MARS
17. KILLING IN THE NAME / RAGE AGAINST THE MACHINE
18. GOLD ON THE CEILING / THE BLACK KEYS
19. SUCK MY KISS / RHCP
20. LEARN TO FLY / FOO FIGHTERS

I numeri di Rockin’1000:
Tra le particolarità spicca il metronomo elettronico luminoso di luci a LED, una sorta di semaforo che aiuta i musicisti a tenere il tempo, l’utilizzo di 1.600 ricevitori in-ear monitor wireless (senza fili) con 1.600 cuffie, 1km di fibra ottica per il trasporto di 385 microfoni, 16 mix diversi di altoparlanti per ricreare il Wall of Sound con amplificatori digitali di ultima generazione tutto Made in Italy, i quali possono generare una potenza dinamica di 380.000 watts ad altissima velocità. Lato luci sono stati utilizzati 22 palloni illuminati, 400 fari motorizzati, 2 occhi di bue, 2 regie consolle luci (una main e una di backup).
Lato audio sono state utilizzate: 80 casse audio per la diffusione su tutto lo stadio, 128 canali di amplificazione, 10 cluster di diffusori ad elevata potenza (ovvero 10 blocchi di case) e 6 cluster di sub, con un mix diverso per ogni cluster, 700 metri di cavi di potenza (per trasportare l’audio dagli amplificatori alle casse).
Più di 125.000 passi camminati e 184 piani saliti da uno solo dei tecnici audio nei giorni di allestimento e spettacolo per garantire il corretto funzionamento dell’impianto audio e l’omogeneità del suono.

Altri articoli su questo concerto

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI