Onstage
the-strokes-libro-foto-10-anni

The Strokes, un libro fotografico racconta i primi 10 anni di carriera

In attesa di ascoltare un po’ di nuova musica, i fan degli Strokes si possono consolare ripercorrendo i primi dieci anni di storia della band: è uscito infatti il primo libro fotografico autorizzato dedicato alla band, The Strokes: The First Ten Years. Disponibile per il mercato italiano sulle principali piattaforme di acquisto online (clicca qui per ordinarlo), racconta la storia del gruppo fin dagli esordi – quando erano ancora studenti presso la Dwight School di Manhattan – grazie anche alla grande amicizia con quello che è diventato il loro fotografo, Cody Smyth, testimone insieme alla sua macchina fotografica di quei momenti.

«Cody è sempre stato con noi fin dagli inizi, per noi è sempre stato un gran motivatore e un amico. In questi anni è riuscito a catturare momenti davvero unici e speciali, in alcuni casi non sapevo neanche avesse con sè la sua macchina» ha raccontato il chitarrista Nick Valensi. «Questo libro trabocca di nostalgia,  è un po’ il diario che non abbiamo mai tenuto» gli ha fatto eco il batterista Fabrizio Moretti.

Tra i protagonisti degli scatti non bisogna però includere solo Nick, Julian, Fab, Nikolai e Albert ma anche la città di New York, a cui la band è molto legata e che inevitabilmente fa da sfondo anche a tanti dei loro ritratti. «Siamo cresciuti seguendo percorsi differenti ma a tracciare un filo che ci unisce tutti è New York. I luoghi in cui ci siamo incontrati, il modo in cui ci ha formato, in cui ha influenzato la mia fotografia e la loro musica. Manhattan era il nostro cortile, lo abbiamo percorso in lungo e in largo. Erano tempi in cui la città aveva ancora la sua grinta e non era ancora stata defraudata della sua essenza. Prima dell’11 settembre, prima dei social e prima che chiunque potesse trovare tutto su un motore di ricerca» racconta il fotografo in un passaggio del libro.

«Nel 2000 gli Strokes hanno suonato dovunque a New York, in posti come Don Hill’s, Baby Jupiter, Acme Underground e Mercury Lounge. La prima volta che si sono esibiti al CBGB ho segnato il giorno con un circoletto sul calendario perchè volevo fissare in ogni modo un giorno così storico… Il locale non era pieno, eravamo giusto una manciata di amici, ma i ragazzi erano davvero carichi e con le mie foto ho voluto catturare proprio quell’energia» prosegue oltre.

Eccovi allora in anteprima qualche scatto che dà un’idea delle emozioni che con questa pubblicazione Cody Smyth ha voluto condividere con le migliaia di fan degli Strokes sparse in tutto il mondo.



Albert, Radio City Music Hall. NYC '02

Francesca Vuotto

Foto di Cody Smyth

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI