Onstage
laura-biagio-san-siro-2019-foto

Biagio Antonacci: «Voglio tornare ad avere un dialogo intimista col mio pubblico»

E’ molto rilassato e sereno il Biagio Antonacci che incontra la stampa per presentare il nuovo album, uscito il 29 novembre 2019, che si intitola Chiaramente visibili dallo spazio: “Mai avrei pensato di incidere quindici dischi in studio. Mi stupisco ancora oggi di riuscire a creare interesse nel pubblico che mi segue. Sono felice di essere riuscito a rispettare i sogni di quel ragazzo di Rozzano (periferia di Milano, ndr) che voleva a ogni costo incidere un album in studio molti anni fa. Questo è un lavoro suonato, che abbraccia un approccio minimale nonostante la presenza anche di fiati e archi. Non ho voluto nessun featuring perché desideravo raccontare le persone di tutti i giorni, con le loro difficoltà, i loro desideri. Cerco sempre di partire da ciò che conosco bene anche dopo tutto questo tempo“.

Tempo che gli ha fatto apprezzare valori e virtù che spesso sono dimenticate: “Cerco sempre di cantare per le persone comuni, non mi sento una star e ho la fortuna di frequentare la gente normale. Sono consapevole di aver ricevuto un dono nel potermi permettere di vivere della mia passione, so cosa vuol dire lavorare duro, conosco la fatica nell’andare avanti nonostante gli ostacoli e le difficoltà. Arrivo da una famiglia che il denaro non lo ha mai avuto, ho lavorato in cantiere per 8 anni, cerco di avere sempre i piedi per terra e di raccontare cose vere“.

Biagio ha ancora un sogno nel cassetto da realizzare: “Prima o poi riuscirò a fare un disco chitarra e voce, oltre a un tour teatrale che mi riporti a una dimensione più intima nel rapporto con chi mi viene a vedere. Sono 10 anni che lo dico ma poi arrivano delle cose bellissime come gli stadi con Laura fatti la scorsa estate, oppure i palazzetti che in ogni tour negli ultimi tempi ho frequentato. Credo sia arrivato il momento di affrontare il palco e lo studio da solo, per cantare le mie canzoni esattamente nel modo in cui nascono. Avverto chiaramente questa esigenza“.

Dobbiamo quindi aspettarci un tour diverso dal solito?Stiamo ancora ragionando bene su come procedere, io vorrei raccontare ciò che è stata la mia carriera sul palco accompagnandomi con la chitarra e con il pianoforte, credo che a breve arriverà questo momento in cui mi riavvicino all’essenza delle canzoni, quando compongo spogliando di ogni sovrastruttura i pezzi. Questo album sono sicuro mi aiuterà ad accelerare questo processo“.

Biagio Antonacci – Chiaramente visibili dallo spazio
L’amore muore – 3:11
Ci siamo capiti male – 3:01
Beata te – 3:27
Per farti felice – 2:51
Parigi sei tu – 2:35
Ti saprò aspettare – 3:27
Averti – 3:48
Chiaramente visibili dallo spazio – 3:16
La vanità – 3:05
Non è così sbagliato dirsi ciao – 3:00
Tutto non ti posso raccontare – 3:31
Una brava persona – 3:24

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI