Onstage
CNCO

CNCO: «Diversi ma uniti. Solo insieme si può fare la differenza»

Sono nati appena tre anni fa – il 13 dicembre del 2015, per l’esattezza – con la vittoria dello show La Banda (tra i giudici anche la ‘nostra’ Laura Pausini) e l’idea di Ricky Martin e Simon Cowell (ormai tutt’altro che inusuale) di mettere insieme cinque ragazzi latino-americani e creare una boy band unica al mondo, capace in pochissimo tempo di dominare il mercato discografico. Christopher Velez, Richard Camacho, Joel Pimentel, Erick Brian Colon e Zabdiel De Jesùs – noti come i CNCO – ci sono riusciti con il primo album Primera Cita e stanno replicando con il secondo album omonimo, uscito lo scorso 6 aprile.

I tempi sono maturi per la loro prima conferenza italiana, in cui la band ha parlato a lungo del sentiero percorso finora, senza perdere di vista tuttavia l’obiettivo principale, che è quello di lavorare molto e restare con i piedi per terra.

«Ringraziamo artisti come Luis Fonsi che, con Despacito, ha aperto ancora di più il mondo alla musica spagnola. – commenta la boy band – Stiamo lavorando ad altre cose anche in inglese, così la gente ci capirà meglio. Ci sentiamo bene, anche perché le persone cominciano a vederci come un punto di riferimento. Noi vogliamo fare questo. Vogliamo realizzare la nostra musica, essere in grado di ispirare le persone e fare la differenza, essere un esempio di cultura unita. Ognuno di noi viene da un paese diverso e il messaggio che vogliamo diffondere è che solo insieme si può realmente essere grandi».

A sostenere i ragazzi le rispettive famiglie («I nostri genitori sono grandi esempi di vita in ogni modo possibile» ammettono con molta umiltà) e ovviamente Ricky Martin, il loro mentore: «Abbiamo alle spalle un team formidabile – commentano – e siamo molto grati a Ricky, perché ha una carriera fantastica e nessuno meglio di lui poteva guidarci nel nostro percorso, visto che ha fatto anche parte di una boyband quindi conosce i passi giusti». Pochi consigli ma buoni quelli di Ricky per i cinque artisti: essere consapevoli, ricordarsi sempre le proprie origini e riposare tanto. Ma, soprattutto, «ci dice spesso di essere semplicemente noi stessi».

Non è stato sempre semplice per il gruppo, tuttavia, attenersi ai dettami di Ricky Martin. Gli inizi – raccontano – sono stati duri: «La prima volta che abbiamo cantato insieme non è stato semplice – hanno confessato – perché veniamo da paesi diversi e, a dirla tutta, non ci capivamo molto. La lingua è la stessa ma l’accento cambia. Qualcuno di noi neanche si stava troppo simpatico. Ora ci divertiamo e basta e sentiamo di avere una nuova famiglia». E anche i primi live non sono stati propriamente “una passeggiata”, come il concerto a Miami di fronte a 2000 ragazze: «Abbiamo suonato appena 2 canzoni un mese dopo che siamo nati come band. – raccontano – Ci siamo divertiti, ma eravamo nervosi. Abbiamo dimenticato le parole. Ora abbiamo più controllo e abbiamo capito che l’adrenalina può farti esibire al meglio, se la gestisci bene. Siamo grati ora di ciò che abbiamo».

Difficile non esserlo dopo il successo del singolo Reggaeton Lento, in collaborazione con le Little Mix («Siamo stati fortunati a poter cantare con loro. – ammettono – Sono bellissime e molto umili»), e i tantissimi premi ricevuti in così poco tempo. Eppure, i CNCO sembrano realmente ben piantati a terra. Ci dicono che hanno intenzione di lavorare molto, che in tour sentono la mancanza delle loro famiglie, per quanto si consolino al pensiero di saperle felici. Vogliono approfondire la loro capacità di scriversi i brani da soli (nell’album c’è un iniziale tentativo con Bonita) e confessano che questo album «è più maturo, perché siamo stati coinvolti nel processo di creazione. I testi sono più maturi e i beat sono urban pop, c’è un sound più fresco e nuovo».

E, per il futuro, c’è ovviamente l’idea di venire a suonare presto in Italia, ma anche un singolo – nella nostra lingua – con un artista nostrano, Riki. Il futuro, insomma, è ancora tutto da scrivere e – per ora – assolutamente in salita.

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI