Onstage

Ernia: «68 (Till The End), un progetto sopra le parti»

Il 5 aprile è uscito 68 (Till The End), il nuovo album di Ernia, una sorta di riedizione dell’album 68 che contiene però 7 brani assolutamente inediti. Si tratta in realtà di un doppio cd (68 e 68 Till the End) per un progetto che Ernia definisce senza alcun dubbio di transizione.

«Sì, è una riedizione che però si presenta come un doppio album. – esordisce subito il rapper – Nella musica di oggi spesso i repack sono composti da un singolo, due remix e qualcosa di riarrangiato. Io ho deciso invece di metterci 7 tracce, tutte inedite. Questo progetto rappresenta l’inizio di un cambiamento che non seguirà per forza la linea che ho portato avanti tra un disco e l’altro, è più un allenamento prima di iniziare a scrivere il nuovo album».

Ernia sostiene di aver scritto e creato con la massima serenità, distaccandosi dal mood più cupo di 68. «Ho deciso di essere più sereno e in alcune tracce sono addirittura caciarone. – commenta – 68 era un album molto sofferto, forse perché sentivo la pressione del primo disco e di essere arrivato a uno step importante della mia carriera. Finalmente realizzavo il sogno di fare un album in major. In questo ep invece sono più sciolto e più tranquillo. Ho fatto qualcosa per me più che per il pubblico. Ho voluto divertirmi per ricordarmi che questo è un lavoro, ma è un lavoro benedetto. Non posso viverla timbrando il cartellino».

68 (Till The End) è, di fatto, «un progetto sopra le parti» («L’ho trattato un po’ come se fosse un mixtape. Di solito vengono fatti su basi di altri, c’è molta leggerezza di questo tipo di progetto. Le mie basi sono originali, però l’ho vissuta in quell’ottica che secondo me è super hip hop»), che prende le distanze sia da 68 che da quello che verrà e che vanta anche numerosi e prestigiosi featuring.

«La prima collaborazione è quella con Nitro. – racconta Ernia – Lui è un professionista ed è stato il primo della nostra generazione ad emergere. L’ho chiamato per fare una traccia più picchiata e lui mi ha risposta dicendomi di ragionare su qualcosa di più intimo e profondo. Avevo già certi giorni e mi mancava una strofa che volevo chiudere io. Gli ho mandato la traccia e lui mi ha mandato indietro i provini della strofa ed è nata così. Lazza invece è un ragazzo che conosco da 10 anni. Non avevamo mai fatto un pezzo insieme e lui è molto forte nella punchline e nella parte cabarettistica del rap. Non potevo che fare una traccia così. Chadia la conosco da un paio di anni. Mi son detto che per uscire dalla mia zona di comfort dovevo allargarmi. Mi sono chiesto chi fosse il personaggio più lontano da me e ho pensato subito a Chadia. Volevo muovere le acque e fare un po’ di casino, male non fa. Se non provi ad andare oltre non farai mai niente di figo».

Ernia definisce 69 “il mio manifesto”, perché “nel panorama rap si è distinto per l’originalità, poi poteva andare meglio, col senno di poi pensi sempre che potevi aggiustare tante cose ma quando mi guardo allo specchio sono soddisfatto. Mi sono ritagliato la mia fetta ed è sicura, non ho seguito nessuna moda. A me sembra che tanti recitino un po’ la parte, alcuni li conosco da quando sono piccolo e non li riconosco. Se affondo almeno sarà per colpa mia e se spacco è grazie a me, non perché sto andando di moda. Mi sono preso i miei rischi».

Il nuovo Ernia, insomma, «è molto più sicuro dei suoi mezzi». «Il mio manifesto c’è, ora devo allargarmi non solo a livello di pubblico e risultati, ma a livello artistico» puntualizza il rapper prima di dirci qualcosa sul tour estivo.

«Ci sarà un tour estivo e d’estate c’è un’altra atmosfera. – commenta – Lo preferisco anche se poi la prova spesso è quella del tour invernale, perché vai nella città, nei locali grossi e lì metti la bandierina. D’estate fai tanti club e dj set in località marittime quindi il pubblico è misto. Però il tour estivo è molto divertente, ci sono i festival e poi poi non va sottovalutato il viaggio. D’inverno è una vita al buio e fa male all’umore dopo un po’ vivere nell’oscurità su un treno».

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI