Onstage

Eros Ramazzotti: «La musica deve dare positività»

Il 23 novembre esce Vita ce n’è, il nuovo album di Eros Ramazzotti, che uscirà in 100 paesi nel mondo e che dal 17 febbraio farà il giro del globo, grazie a un tour mondiale che porterà il cantautore in tutti e cinque i continenti. Per Ramazzotti, si tratta del quindicesimo album in studio, il primo ad essere interamente prodotto da Eros insieme a Antonio Filippelli e Celso Valli, interamente registrato nel “quartier generale” dell’artista, Radiorama.

La tracklist – che vanta 14 tracce fortemente intrise di positività, come del resto lo stesso titolo del progetto anticipa – è arricchita anche da importanti collaborazioni: quella con Alessia Cara in Vale per Sempre, con Helene Fischer in Per il resto tutto bene e quella con Luis Fonsi in Per le strade una canzone. L’intero progetto è dedicato a Pino Daniele, amico fraterno di Eros, ed è stato presentato in anteprima nel corso della Music Week milanese, nello splendido scenario del Castello Sforzesco.

«La musica deve dare positività. L’arte serve a questo. – commenta Eros ai nostri microfoni – Un disco deve dare segnali positivi, soprattutto in momenti così particolari. I miei dischi hanno sempre avuto una base d’amore e di sentimento. Per me è sempre stato importante, sin dall’inizio. Non c’è niente di nuovo, voglio solo migliorarmi ogni volta che faccio un progetto. Le canzoni devono arrivare in positivo e rendere la vita delle persone meno difficile».

«Sicuramente mi entusiasmerà il letto durante il tour (ride, ndr). – aggiunge Eros quando gli chiediamo delle numerose date che lo attendono – Ci vorrà molto riposto. Sai, a 20 o a 30 anni è facile, poi le cose si complicano. Mia moglie mi ha chiesto se ce la farò. Le ho risposto di sì, perché la musica ti dà energia, così come la gente e il loro calore. Vedo tanti artisti anche più avanti con l’età di me che viaggiano alla grandissima. Se la musica è supportata dal successo, non c’è nient’altro di meglio».

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI