Onstage
gramatik-milano-2017

Gramatik: “Mai fossilizzarsi, bisogna sempre essere creativi”

Fresco di un nuovo Ep e di una nuova data milanese all’Alcatraz, il musicista e producer sloveno Gramatik ha colto l’occasione per raccontarci qualcosa riguardo il presente e il futuro della propria musica. Re: Coil Part 1 Ep, scaricabile gratuitamente dal suo sito ufficiale, mostra un artista incapace di ripetersi e pieno di stimoli.

Innanzitutto, bentornato! Sentimenti a caldo sulla tua nuova uscita?
Grazie mille, sono molto felice di tornare in Italia, come sempre. Forse è scontato, ma sono molto eccitato per il nuovo Ep, perché credo che rappresenti davvero tutte le anime musicali che mi rappresentano e gli stili che sto producendo in questo periodo della mia carriera. Diciamo che nell’eterogeneità sta la coerenza di questo album, la cui seconda parte uscirà all’inizio del prossimo anno.

Credo che le nuove canzoni abbiano una freschezza evidente: ottima produzione e creatività esplosiva. Esiste una specie di formula segreta per scrivere pezzi così?
(Ride, ndr) No, no nessuna formula segreta! Anzi forse una ne esiste, ma non ha ache vedere con i laboratori chimici: bisogna cercare a tutti i costi di rimanere creativi, di non fossilizzarsi, di diversificare il proprio modo di lavorare. Un po’ come quando cresci e cerchi di fare cose nuove, che prima non conoscevi, così faccio io con la mia musica. Non voglio assolutamente fare un genere per tutta la vita, voglio provare tutto quello che posso perché è l’unico modo per diventare un produttore e un musicista migliore.

Hai detto più volte di comporre di continuo quando sei in tour. Possiamo dire che il tuo tour bus sia in qualche modo anche il tuo studio di registrazione?
Assolutamente sì, non ho idea di cosa sia uno studio di registrazione (ride, ndr). Diciamo che ogni luogo diventa lo studio di registrazione, basta avere con me il mio computer. Un’idea può avvenire in ogni momento e nel tempo mi sono dimenticato talmente tante tante intuizioni che ho imparato a registrare ogni cosa, anche una semplice melodia che, all’apparenza, non ha nessun appeal o non sembra portare da nessuna parte. Anche in questo momento sono sul tour bus a creare musica per il nostro prossimo cortometraggio.

Quindi avrai il computer pieno di musica che magari non vedrà nemmeno mai la luce.
Non puoi immaginare quante tracce audio ho sull’hard disk, la maggior parte delle quali non evolveranno in un brano compiuto. La cosa fantastica è che molto spesso quelle bozze diventano lo spunto per collaborazioni con altri artisti, che le completano in qualche modo. Capita che delle canzoni incompiute, grazie alla creatività di un altro artista, trovino finalmente un senso compiuto: avviene tutto in modo spontaneo, quindi nessuno si preoccupa del fatto che possano funzionare o meno, né tanto meno se sia possibile suonarle dal vivo. Non è una cosa di cui mi preoccupo.

Credi che le tue composizioni abbiano a che vedere in primis con la musica o pensi siano strumenti per comunicare un messaggio preciso?
Credo che un artista abbia lo strumento per comunicare le proprie idee e come vede il mondo e, nel mio piccolo, ho sempre cercato di comportarmi così. Questo è il motivo per cui utilizzo da sempre riferimenti molto chiari all’opera e alla figura di Nikola Tesla o alla scienza in generale. Sono convinto che sia un dovere quello di diffondere quello che conosciamo, poi sta agli altri andare avanti. Io posso dare solo degli spunti.

Molte persone pensano che questo genere di musica sia solo intrattenimento e abbia poco a che fare con l’arte. Cosa ne pensi?
Credo che ogni persona sia libera di pensare ciò che vuole della mia musica, non voglio condizionare né essere condizionato da nessuno in questo senso. Questo è uno dei motivi per cui non mi piace che vengano date etichette alla mia arte, perché credo che limiti in primis chi vi si avvicina. Tutto è arte e tutto è intrattenimento, forse dovremmo semplicemente togliere quell’accezione negativa dal secondo termine.

Luca Garrò

Foto di Pagina Facebook dell'artista

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI