Onstage
Sfera_Ebbasta_Rockstar

Sfera Ebbasta, esce Rockstar: «C’è solo un Trap King»

Esce il 19 gennaio il nuovo album di inediti di Sfera Ebbasta, dal titolo che suona chiaramente come una dichiarazione di intenti. Rockstar, appunto, perché – a detta del rapper – «il vero rock’n’roll si è andato a perdere, il rap e la trap sono il nuovo rock». Da qui la scelta dell’appellativo che, senza falsa modestia, Sfera si appiccica addosso, specificando che persino la definizione di «trap star» sarebbe stata riduttiva, considerando «ciò che stiamo facendo nel mondo della musica».

E se il titolo non bastasse, anche i colori scelti per la grafica dell’album e la foto sulla copertina parlano chiaro: «Il Trap King – dice Sfera – è solo uno» ed è così sin dagli esordi, da quando le voci intorno a lui e al suo personaggio crescevano, sostenendo che la trap music non sarebbe andata da nessuna parte. Sfera risponde con un disco che vanta – neanche a dirlo – la produzione di Charlie Charles e undici tracce (nella versione standard), tra cui due featuring azzeccatissimi. Il primo con DrefGold in Sciroppo e il secondo – un vero gioiello – con Quavo in Cupido.

«Di DrefGold mi ha colpito il look. – dice in proposito Sfera – Abbiamo iniziato a fare i pezzi insieme e lavorando ho pensato di metterlo nel disco. Non mi capita quasi mai di sentire un italiano e di volerci lavorare. Su Quavo che dire? Il top in Italia che collabora col top in America (ride, ndr). Siamo tutti contenti di questo featuring».

Del resto, la voglia di Sfera Ebbasta di uscire dai confini nazionali viene fuori nella versione internazionale di Rockstar, la prima nella storia del rap italiano: le tracce sono le stesse della versione standard, ma alcune vantano duetti con artisti stranieri, tra cui Tinie Tempah e Lary Over.

Insomma, Sfera si è evoluto, è cambiato e insieme a lui le sue ispirazioni, che non si distaccano tuttavia mai troppo – almeno come attitudine – dal punto di partenza. E a chi ha ancora qualcosa da ridire, Sfera sa bene cosa rispondere: «Molti criticano tanto per – precisa – e a me chi me lo fa fare di perdere tempo appresso a loro? Chi vive così, vive pieno di ansia».

Infine, a proposito di evoluzione, il rapper anticipa grandissime novità anche sul tour, in partenza il 7 aprile da Modena: «Sarà epocale. Ci hanno già mandato qualche foto e so che sarà una cosa fighissima».

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI