Onstage
The Voice of Italy Novità

The Voice of Italy, tutte le novità della stagione

L’appuntamento è per il 22 marzo alle ore 21.20 su Rai2: torna The Voice of Italy, talent show un po’ bistrattato da critica e pubblico. Stavolta, però, Mamma Rai punta su un rinnovamento generale, che parte proprio dal cast: a condurre ci sarà infatti l’irriverente Costantino Della Gherardesca, che dovrà tenere a bada una giuria inedita. Torna J-Ax, ma accanto a lui troviamo le new entry Francesco Renga, Al Bano e Cristina Scabbia dei Lacuna Coil.

«The Voice mi diverte tantissimo – dice J-Ax ai nostri microfoni – e ho provato nostalgia dopo un po’ di tempo che mancavo dalla Rai. Soprattutto, però, avevo il tempo di farlo. Mi è stato chiesto ed eccomi di nuovo qui, da Mamma Rai».

Per non farsi mancare nulla, la Rai ha comunque ben pensato di rinnovare anche alcuni meccanismi di gioco, introducendo delle novità: dal Blocca Coach (la possibilità durante le Blind, per la prima volta introdotta in Europa, di bloccare un collega nella scelta di un talento) alla ‘durezza’ con cui i giudici non si gireranno quando decideranno di non premere il famoso pulsante.

«Più che prendere qualcosa di positivo, spero di lasciare qualcosa di positivo. – commenta Cristina Scabbia – Il tempo a disposizione non è molto, quindi penso che sia un po’ pretenzioso dire che in poche puntate di una trasmissione televisiva possa crearsi una carriera, ma sicuramente si possono gettare ottime basi e fare bellissime esperienze. Sarò molto chiara con la mia squadra. Dovranno lavorare sodo e dovranno cercare di assorbire quante più nozioni e esperienze provenienti dalla mia parte possibili. Potrebbero servire in futuro. Mi piacerebbe trovare qualcuno che ci crede veramente e voglia cantare per passione, non per ricerca del successo».

«Volevo fare questa esperienza – commenta Renga – e quando mi hanno chiamato sono stato subito entusiasta, avevo voglia di mettere la mia esperienza, la mia storia e quel poco che ho imparato in 30 anni di lavoro al servizio di questi ragazzi. Lo faccio molto volentieri, ci credo tantissimo. Sono convinto che se avessi la loro età farei carte false per trovarmi a The Voice».

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI