Onstage
avengers-infinity-war

Aspettando Avengers Infinity War: il rock nell’universo cinematografico Marvel

Ci siamo: Avengers Infinity War è pronto a irrompere nelle sale di tutta Italia a mezzanotte. L’attesa per il nuovo capitolo del MCU è oltre i livelli di guardia in tutto il mondo, le prime recensioni di chi ha visto l’anteprima stanno già circolando alla velocità della luce in rete. Manca poco e anche noi ne sapremo di più.

L’universo cinematografico Marvel conta ormai talmente film che per forza di cose al suo interno possiamo trovare musica per ogni gusto. Ai più attenti non sarà sfuggita però la passione dei Marvel Studios per il rock. In certi casi il collegamento tra la mitologia marvelliana e quella rockettara è talmente evidente che la Disney (che, per chi non vivesse su questo pianeta, ha acquisito la Marvel nel 2009) non ha dovuto far altro che chiudere gli occhi e seguire il flusso. In altri, il buon gusto ha fatto la sua parte.

Iron Man – Black Sabbath, “Iron Man”
La prima scelta è scontata e banale, ma imprescindibile: il film che ha dato il via all’MCU nel 2008, per la regia di Jon Favreau. Il brano, pubblicato dai Black Sabbath nel 1970 all’interno del secondo disco Paranoid, diventa per semplice omonimia il simbolo della versione cinematografica del celebre personaggio dei fumetti. Viene proposto più volte durante la pellicole, in particolare nella scena finale prima dei titoli di coda e durante gli stessi.

Iron Man 2 – AC/DC, “Shoot to Thrill”
Scegliere un solo brano della band australiana per rappresentare questo lungometraggio non rende giustizia alla scelta di produzione: ben quindici pezzi degli AC/DC vanno a comporre la colonna sonora (a cui si affianca quella orchestrata, composta John Debney) del secondo film sull’eroe interpretato da Robert Downey Jr. In realtà – trailer vari a parte – nella pellicola compaiono solo Shoot to Thrill e Highway to Hell, ma il successo di vendita della soundtrack è tale da rendere indissolubile il legame tra gli AC/DC e Iron Man.

Thor – Foo Fighters, “Walk”
Nel mese di aprile dell’anno 2011 i Foo Fighters pubblicano Wasting Light, premiatissimo settimo lavoro in studio. Nelle settimane successive, in piena promozione del disco, esce nelle sale cinematografiche di tutto il mondo Thor. “E quindi?”, direte voi. E quindi sia durante il film che nei titoli di coda troviamo Walk, singolo trainante della release, estratto proprio alla conclusione della formidabile corsa del film al botteghino statunitense.

The Avengers – Soundgarden, “Live to Rise”
Anche per The Avengers, epocale film di Joss Whedon che nel 2012 ha portato a compimento la Fase 1 dell’universo cinematografico Marvel, i titoli di coda sono rock. Tocca ai Soundgarden e alla loro Live To Rise, primo brano inedito dopo la reunion della storica formazione di Seattle, scritto dal compianto Chris Cornell appositamente per il cinecomic di casa Disney. Il brano dei Soundgarden è anche l’opener di Avengers Assemble (Music from and Inspired by the Motion Picture), una compilation di pezzi scritti da alcuni tra i più rilevanti nomi del rock mondiale e ispirati dal film.

I Guardiani della Galassia 2 – Fleetwood Mac, “The Chain”
I Mixtape de I Guardiani della Galassia (vol. 1 e vol. 2) sono già oggetto di culto tra i nerd di tutto il mondo. Così come l’imprevedibile compagine di casa Marvel, anche questa colonna sonora dal sapore vintage è riuscita a ritagliare un suo personalissimo posto nell’affollato cuore dei geek. Nello specifico, la traccia più iconica delle due score list è senza dubbio The Chain, celebre hit dei Fleetwood Mac contenuto nel loro capolavoro del 1977: Rumours.

Ant-man – The Cure, “Plain Song”
Provate a ripensare a questo cinecomic del 2015 e identificate la vostra scena preferita, o quella che vi è rimasta maggiormente impressa nella memoria. Se la risposta è “il combattimento tra Ant-Man e Calabrone all’interno della ventiquattrore che cade dal cielo” allora forse il merito è anche di Siri, che dall’iPhone contenuto in quella borsa riproduce Plain Song dei The Cure, mentre l’artwork di Disintegration fa da sfondo a una delle più epiche scazzottate made in Marvel Studios.

Doctor Strange – Pink Floyd, “Interstellar Overdrive”
Anche se si tratta di uno snippet di una manciata secondi, Interstellar Overdrive dei Pink Floyd ha un ruolo cruciale nel presentare Doctor Strange. Nel giro di qualche fotogramma riesce infatti a definire il personaggio meglio di tante battute e a farlo aderire con precisione al suo formidabile interprete: Benedict Cumberbatch, grande fan della band britannica. La sequenza anticipa tra l’altro il fatale incidente che è la vera genesi del nostro eroe.

Thor: The Dark World – Led Zeppelin, “Immigrant Song”
Come già accaduto per i Guardiani della Galassia 2, per il terzo film dedicato al supereroe ispirato all’omonimo dio della mitologia norrena, viene scelto una pietra miliare della storia del rock sia per il trailer che per la soundtrack. Potevano mancare i Led Zeppelin all’appello? Certo che no. In questo caso il collegamento è fulminante: la loro Immigrant Song tratta proprio di vichinghi, guerra e del “martello degli dei”. Meglio di così?

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI