Onstage

Brian May ha scritto un libro sui Queen con foto in 3D (scattate da lui)

Brian May dei Queen è sicuramente una delle personalità più eclettiche del mondo della musica: musicista, astrofisico (ha dato il suo nome ad un asteroide) e ora anche scrittore e fotografo in 3D. Nel giorno del suo 70esimo compleanno, il chitarrista ha annunciato di aver dato alle stampe un libro inedito sulla storia dei Queen, ricco di fotografie e illustrazioni visibili in 3D attraverso il visore OWL corredato (e da lui progettato).

In questo libro intitolato semplicemente Queen in 3D, Brian May ha voluto ripercorrere i quasi 50 anni di storia della band inglese con gli scatti che lui stesso “rubava” nel dietro le quinte dei concerti e delle registrazioni, essendo un appassionato cultore delle macchine stereoscopiche. Altro che selfie e smartphone sfoderati sul palco: nel libro le foto diventano un racconto personale e a tratti filosofico della carriera dei Queen, tra concerti e backstage. Emerge, con nostalgia e affetto, la figura di Freddie Mercury, indimenticato cantante della band che non amava molto essere ripreso, ma che negli scatti di Brian May gioca inconsapevolmente con la macchina fotografica.

“L’intero processo di scrittura di questo nuovo libro è stato quasi subconscio. Mentre guardavo le foto in 3-D i ricordi si risvegliavano e le storie uscivano di getto” ha detto Brian Mary. “È l’elemento 3-D che rende tutto così evocativo. Credo che ogni immagine coinvolgerà i lettori più a fondo, come è successo a me, rendendoli partecipi di una scena, condividendo un inedito momento Queen” ha concluso il chitarrista.

Arianna Galati

Foto di Francesco Prandoni

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI