Onstage
Chris Cornell Morto

Chris Cornell è morto suicida, addio al cantante di Soundgarden e Audioslave

È morto improvvisamente a Detroit Chris Cornell, storica voce e volto dei Soundgarden e degli Audioslave. Aveva soltanto 52 anni. L’artista è stato trovato senza vita nel bagno della stanza d’albergo dove alloggiava da un amico di famiglia che, secondo quanto riportano i media americani, era stato allertato dalla moglie Vicky. Associated Press ha diffuso il tragico risultato delle prime analisi medico legali: Cornell si è suicidato impiccandosi.

Sempre Associated Press aveva in mattinata diffuso la notizia della morte del cantante, confermata dal suo agente Brian Bumbery. Bumbery, che ha definito la scomparsa «improvvisa e inaspettata», aveva dichiarato che la famiglia e la moglie Vicky sono sotto shock e avrebbero lavorato a stretto contatto con il medico legale per investigare le cause del decesso. La famiglia ha chiesto il rispetto della privacy ma ringrazia i fan per l’affetto che stanno dimostrando.

Il rocker era impegnato con la storica band grunge, riunitasi nel 2010, in un tour in giro per gli Stati Uniti, e proprio ieri, 17 maggio, i Soundgarden si erano esibiti al Fox Theatre della Motor City.

 

Grazie alla sua voce Cornell era considerato uno dei cantanti più rappresentativi del movimento etichettato come grunge: i Soundgarden, che nel corso della loro carriera hanno pubblicato numerosi ep e album, tra cui il più famoso, Superunknown, nel 1994, infatti erano emersi nello stesso periodo di Nirvana, Alice in Chains e Pearl Jam. Cornell aveva cantato anche insieme ai Temple Of The Dog, con membri dei Pearl Jam e degli stessi Soundgarden, in memoria del cantante dei Mother Love Bone, Andrew Wood, morto prematuramente nel 1990.

Dopo lo scioglimento della band nel 1997 l’artista aveva intrapreso una carriera solista fondando con ex membri dei Rage Against The Machine gli Audioslave, con cui negli anni ha realizzato tre album. Tra i suoi numerosi progetti ci sono i suoi dischi Euphoria Morning, Carry On, Scream, Songbook e Higher Truth oltre al brano You Know My Name, scritto appositamente per il film di James Bond Casino Royale (2006).

Vi aggiorneremo non appena saranno noti ulteriori dettagli.

Arianna Ascione

Foto di Francesco Prandoni

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI