Onstage

A Seattle verrà eretta una statua di Chris Cornell

Sono passati tre mesi dalla morte di Chris Cornell ma il dolore non svanisce, anzi. Per ricordare il musicista scomparso, nella città di Seattle arriverà presto una statua, voluta dalla famiglia. Un modo per omaggiare uno dei cantanti più rappresentativi di quella scena grunge che nella città dello stato di Washington ha trovato il suo terreno più fertile.

A raccontare della statua per Chris Cornell è stata la moglie Vicky in un’intervista via e-mail col quotidiano locale The Seattle Times. Vicky Cornell ha raccontato che il bozzetto della statua è già pronto: “Io e i miei figli lo adoriamo”. Ci vorranno comunque sette mesi prima che la statua venga realizzata: se ne occuperà lo scultore Wayne Toth, che ha già scolpito la statua di Johnny Ramone eretta nel cimitero di Los Angeles, dove è sepolto attualmente Chris Cornell.

Ancora non si sa dove potrà essere posizionata la statua del cantante dei Soundgarden; la vedova Cornell, assieme ad un amico di famiglia e alle autorità di Seattle, sta pensando di coinvolgere i fan nella scelta della location. “Chris è un figlio di Seattle. Vorremmo che tornasse a casa per onorarlo, tutti insieme, con amore e sostegno” ha concluso la vedova. Una piccola consolazione per una morte che ha sconvolto il mondo intero all’improvviso.

Arianna Galati

Foto di Francesco Prandoni

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI