Onstage
concerto-sia-sydney-auto-twitter

Sia, bloccata in areoporto, non molla: dopo 13 ore di auto si esibisce a Sydney

Guidare 13 ore per raggiungere la venue del concerto e, nel frattempo, aggiornare i fan su twitter dell’eventuale ritardo accumulato, scusandosi con i fan. Sia Furler non smette di stupire e dimostra una volta di più l’attaccamento per i suoi fan: la cantante infatti era atterrata a Melbourne, a 900 km di distanza da Sydney dove la sera stessa si sarebbe dovuta esibire, ma a causa delle pessime condizioni metereologiche non sarebbe stato possibile raggiungere la città australiana in aereo. Così, invece di cancellare lo show, il suo entourage ha affittato un’auto e la cantante, armi e bagagli, alla volta dell’Allianz Arena di Sydney.

“Potrei avere cinque minuti di ritardo. Non siamo riusciti a prendere un aereo a causa del maltempo, quindi ho guidato per tredici ore e poi ho bucato una gomma. Supportatemi, ragazzi. Vi voglio bene “, ha scritto su Twitter.

“Quattro minuti dalla venue. Perfettamente vestita. Pronta a salire sul palco. Sopportami. Scuse enormi”, ha aggiunto in seguito. I fan hanno aspettato il cantante nonostante l’acquazzone torrenziale.

 

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI