Onstage
calcutta-bologna-23-gennaio-2019

La presentazione di Core Festival 2019

Un nuovo evento nel segno della continuità: così si può descrivere la prima edizione di Core Festival, la rassegna nata da Home Festival che si terrà dal 7 al 9 giugno 2019 presso l’area Dogana di Treviso. Molti dettagli dell’evento sono stati presentati ieri presso la Sala degli Arazzi del Comune di Treviso con la presenza del sindaco Mario Conte, il vicesindaco Andrea De Checchi, la referente della polizia locale Giuliana Dal Pozzo e Massimo Rachello di Mobilità di Marca.

Core Festival è un nuovo festival che punta ad interpretare il cambiamento a livello musicale ed artistico, intercettando una necessità di cambiare un format per renderlo appetibile negli anni. Una rassegna nella quale l’Amministrazione Comunale crede fermamente e che più che in passato prende lo sviluppo del concept di urban festival: rispetto allo scorso anno, infatti, non sarà presente il camping adiacente all’area concerti, il tutto giustificato con la scelta di far vivere la città ad un pubblico che arriverà anche da fuori regione. “Un vestito nuovo in un’anima tradizionale” che eredita la struttura del precedente Home Festival: confermata l’impianto logistico che darà un impatto minimo ai residenti, escludendo le limitrofe aree della rassegna, e soprattutto le sinergie con Mobilità di Marca per il trasporto pubblico, che organizzerà due linee gratuite che collegheranno i parcheggi scambiatori di Treviso Centro e dello Stadio del Rugby (altra novità del 2019) e che andranno ad integrarsi con la già esistente linea 6 che collega il centro città al vicino aeroporto. Navette che partiranno nel pomeriggio (inizio concerti alle 17.30 per tutte e tre le giornate) e che proseguiranno fino a tarda notte.

Un cambio che, come confermato dallo stesso Amedeo Lombardi, è dettato dalla scelta di dare una nuova faccia ad un format consolidato ma con una visione già al futuro: una lineup che segue le tendenze della musica nazionale, e ciò spiega la massiccia presenza di artisti hip hop nel cartellone, con un occhio di riguardo a quel pubblico giovane che proprio in quei giorni terminerà l’anno scolastico. Una ventata di novità quindi, e che punterà ad annunciare la lineup per il 2020 già entro l’autunno.

Core Festival è anche una scommessa, un nuovo inizio e, anche se gli organizzatori non si sono spinti nel dare cifre ufficiali, le prevendite al momento possono essere definite più che soddisfacenti. Quello del 2019 è un festival nato come frutto di un progetto condiviso con Comune di Treviso e partner commerciali, tra i quali spicca lo sponsor principale Aperol Spritz. Nuovo inizio che si fa sentire anche dalla scelta di tenere la tre giorni ad inizio giugno, periodo che di fatto apre sia la stagione estiva ma anche le tournée di molti degli artisti presenti nella lineup. Una lineup come già detto focalizzata sulla musica italiana, scelta per la quale gli organizzatori non ambiscono a mettersi in concorrenza con il Mi Ami di Milano, ma che non esclude in un futuro prossimo di presentare in cartellone degli artisti stranieri; il tutto però dando meritato spazio agli artisti della provincia di Treviso, come ad esempio quel Vettori di fatto artista resident del festival e in questi giorni in TV a The Voice.

Core Festival si terrà a Treviso dal 7 al 9 giugno 2019, di seguito la lineup:

Venerdì 7 giugno
Calcutta
Pinguini Tattici Nucleari
Ghemon
Myss Keta
I Miei Migliori Complimenti
Postino
Bruno Belissimo
Auroro Borealo
Costiera
Jolly Mare DJ set
La Scimmia

Sabato 8 giugno
Salmo
Gemitaiz
Achille Lauro
Luché
Ketama126
Rumatera
SXRRXWLAND
Christian Effe
Dola
Susum
Raphael Delaghetto
Halba X Foldino
Giovaneeffe
A.Kawa

Domenica 9 giugno
J-Ax + Articolo 31
Måneskin
Emis Killa
Leo Pari
Duo Bucolico
Davide Petrella
Nostromo
Fosco17
Lee Odia
Bruno Sponchia
Funkasin Street Band
Holograph
FGM B-Folk Band

Nicola Lucchetta

Foto di Mathias Marchioni

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI