Onstage
Foto-concerto-def-leppard-milano-19-giugno-2019 (2)

Il racconto del concerto dei Def Leppard a Milano

I Def Leppard si sono esibiti ieri sera, 19 giugno 2019, in concerto al Mediolanum Forum di Assago (Milano). Una data della storica band inglese in Italia è già da sola una notizia. Sì perché per trovare traccia di Joe Elliott e compagni nel nostro paese tocca ritornare al Gods Of Metal 2006. Tredici anni di assenza dai palchi italiani per una delle rock band di maggior successo di ogni tempo (dai loro esordi a oggi hanno venduto più di 100 milioni di dischi in tutto il mondo) sono difficilmente motivabili. A maggior ragione, in pochi hanno voluto perdere l’occasione di ritrovarsi al Forum e godersi le hit contenute in Hysteria (1987) e Pyromania (1983), album che hanno permesso al gruppo di diventare una delle realtà più importanti della musica hard & heavy.

Prima di loro, sul palco sono saliti i Whitesnake di David Coverdale, altra formazione di spicco della scena hard rock degli anni ottanta, formata dal cantante appena uscito dai Deep Purple. Non siamo riusciti ad assistere al full set degli inglesi a causa del traffico milanese. Per quanto abbiamo potuto ascoltare nei due pezzi conclusivi (le storiche hit Here I Go Again e Still of the Night) David era in forma, ben coadiuvato dal resto del gruppo nei ritornelli, e ben felice di esibirsi in Italia, terra natale del bravissimo tastierista della band Michele Luppi, ugola d’oro dell’aor e del power/progressive nazionale. Menzione speciale per Tommy Aldridge, batterista infaticabile e spettacolare classe 1950.

I Def Leppard portano a oltre 8.000 fan il loro consolidato spettacolo greatest hits, fatto di fisicità e chorus memorabili. Joe Elliott, prossimo ai 60, tiene la scena da frontman consumato, dosandosi sapientemente tra i brani, coinvolgendo il pubblico e alzando la tonalità quando serve (Love Bites, p.es.). I suoi compagni di band si confermano a loro volta autentiche rockstar: dall’esagerata forma fisica del chitarrista Phil Collen al carisma di Vivian Campbell, dall’abilità e presenza scenica di Rick Savage allo storico drummer Rick Allen (spettacolare vederlo esibirsi dal vivo nonostante la ben nota menomazione subita in seguito all’incidente di fine 1984).

La produzione dello show e il palco sono da primi della classe: impianto luci esagerato, palco con passerella che entra nel parterre e video dedicati per accompagnare ogni brano. Un full package assoluto, che celebra nel modo migliore un gruppo tra i più influenti in assoluto nella scena hard & heavy mondiale.

Def Leppard: la scaletta del concerto
Rocket
Animal
Let It Go
When Love and Hate Collide
Let’s Get Rocked
Armageddon It
Rock On
(David Essex cover)
Two Steps Behind
Man Enough
Love Bites
Bringin’ on the Heartbreak
Switch 625
Hysteria
Pour Some Sugar on Me
Rock of Ages
Photograph

Whitesnake: la scaletta del concerto
Bad Boys
Slide It In
Love Ain’t No Stranger
Hey You (You Make Me Rock)
Slow an’ Easy
/ Guitar Duel
Shut Up & Kiss Me / Drum Solo
Is This Love
Give Me All Your Love
Here I Go Again
Still of the Night

Jacopo Casati

Foto di Romano Nunziato

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI