Onstage
glastonbury-festival-2015-artisti-probabili

Michael Eavis: «Il Festival di Glastonbury potrebbe non sopravvivere»

Se in Italia le polemiche per il mancato intervento dello Stato a supporto dell’industria e dei lavoratori della filiera del live entertainment non accennano a placarsi, in Inghilterra non è che le cose vadano molto meglio. Michael Eavis, patron dello storico Glastonbury, insieme alla figlia Emily, hanno dichiarato in una recente intervista al The Guardian che le prospettive non sono rosee nemmeno per il Festival che annualmente si svolge nel Sommerset e raccoglie oltre 170.000 spettatori.

Se il prossimo anno non si potrà fare il festival falliremo“. Questo, senza molti giri di parole, il messaggio del promoter. “L’intera industria del live è appesa a un filo se i festival saranno sospesi anche nel 2021, il Governo Britannico deve fare in modo di garantire la sopravvivenza di questi eventi culturali“. In line-up al cinquantennale di Glastonbury avrebbero dovuto esserci tra gli altri artisti del calibro di Paul McCartney, Taylor Swift, Noel Gallagher, Lana Del Rey, Thom Yorke e Dua Lipa.

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI