Onstage
bohemian-rhapsody-film

I film rock da vedere almeno una volta nella vita

Si spengono le luci, in sala cala il silenzio e il proiettore inizia a emanare dei fasci di luce che comporranno le figure: il cinema è un mezzo capace di trasportare i telespettatori in mondi nuovi, spesso lontano o impossibili. Il legame tra i film e la musica, forte e duraturo, esiste da praticamente sempre. Basti pensare al cinema muto, in cui un pianista arricchiva la scena con delle semplici note musicali, o agli esperimenti promossi da Martin Scorsese, indiscusso genio del grande schermo.
Oggi abbiamo deciso di raccogliere quelli che consideriamo come i film “rock” che ogni appassionato dovrebbe assolutamente vedere almeno una volta nella vita.

The Blues Brothers (1980)
“Sono 126 miglia per Chicago. Abbiamo un serbatoio pieno, mezzo pacchetto di sigarette, è buio e portiamo gli occhiali da sole… Vai!”
Un’ironia disarmante è quella dei “Fratelli Blues”. La pellicola che li vede come protagonisti è, a tutti gli effetti, una pietra miliare del cinema. Diretto da John Landis, il film segue le vicende di Jack (John Belushi) ed Elwood (Dan Aykroyd). I due, per prevenire la chiusura dell’orfanotrofio in cui sono cresciuti, decidono di mettere nuovamente in piedi la loro band e di raccogliere il denaro necessario.

Questo lungometraggio, in cui possiamo ascoltare una colonna sonora incredibile, troviamo la comparsata di moltissimi volti noti del rock e del blues. Insomma, The Blues Brothers vi farà irrimediabilmente ridere e ballare allo stesso tempo.

I Love Radio Rock (2009)
Chi potrebbe fermare il rock? Una risposta a questo quesito è stata offerta dai responsabili della cosiddetta rivoluzione radiofonica pirata che apparve in Inghilterra durante i magnifici anni ’60. I Love Radio Rock, diretto da Richard Curtis e a cui partecipò anche Hans Zimmer per la composizione della colonna sonora, ripercorre proprio questo fenomeno.

Basato sulla storia vera di Radio Caroline, il film ha come protagonista Carl, che viene cacciato dalla propria scuola e viene accolto da Quentin. Quest’uomo dirige una stazione radiofonica collocata proprio su una barca. Vi troverete davanti a un gruppo di appassionati che cercheranno, in ogni modo, di diffondere la musica che sarebbe poi entrata nella storia. Da Jimi Hendrix ai The Who: rimarrete sicuramente entusiasti dei pezzi che potrete ascoltare guardando la pellicola dedicata a questa incredibile storia.

School of Rock (2003)
Quanti sono nel mondo gli artisti che, pur cercando di emergere in un variopinto quadro musicale, rimangono costantemente nella penombra? School of Rock mostra l’esperienza di uno di loro, ovvero Dewey Finn, bizzarro chitarrista che viene cacciato dalla band che aveva contribuito a formare. A prestare il volto al protagonista vi è Jack Black, mitico attore, comico e appassionato di musica. Questo personaggio, tra un film e l’altro, è uno dei due frontman della band heavy metal e rock demenziale Tenacious D.

La pellicola mostra anche come l’eccentrico chitarrista cerca di reinventarsi, iniziando a insegnare. Dewey non vuole però impartire lezioni di matematica o geografia, ma solo ed esclusivamente di rock, dai Led Zeppelin agli AC/DC.

Woodstock – Tre giorni di pace, amore e musica (1970)
All’inizio dell’articolo abbiamo citato Martin Scorsese, regista che è appassionato alla musica della sua giovinezza. Questa vera e propria icona del grande schermo ha anche offerto il suo contributo per la realizzazione del documentario Woodstock, a cui lavorarono anche Michael Wadleigh e Thelma Schoonmaker.

Questo prodotto è un vero e proprio viaggio indietro nel tempo, fino al 1969. Protagonista indiscusso è l’evento, della durata di tre giorni, che cambiò per sempre il mondo, grazie all’inclusione di alcuni tra gli artisti più importanti di sempre: stiamo parlando del Festival di Woodstock.

Bohemian Rhapsody (2018)
Concludiamo con un film uscito proprio l’anno scorso, ovvero Bohemian Rhapsody. La pellicola, diretta da Bryan Singer e vincitrice di ben quattro Premi Oscar, presenta i primi storici 15 anni della vita della band rock Queen. Scopriremo quindi gli eventi che hanno portato alla creazione di questo sogno, nel 1970, fino al concerto Live Aid del 1985, considerato come uno degli eventi rock più impressionanti di sempre.

A interpretare Freddie Mercury è stato chiamato Rami Malek. L’attore è riuscito perfettamente a impersonare l’icona del rock britannico. Un obiettivo che, come affermato da molti critici, non è affatto semplice!

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI