Onstage

Misure di sicurezza speciali per I-Days Milano 2017

I-Days Milano 2017 prepara misure di sicurezza speciali: dopo l’attentato di Manchester, i fatti in Piazza San Carlo a Torino durante la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid e gli allarmi terrorismo al festival tedesco Rock Am Ring (fortunatamente rientrati), il Ministero dell’Interno italiano ha dettato regole precise alle varie prefetture responsabili della sicurezza dei grandi eventi.

Milano e Monza si stanno organizzando per gestire l’afflusso di fan che arriveranno a I-Days 2017 nella quattro giorni in programma al Parco di Monza. La parola d’ordine è “filtraggio” ma per garantirlo serviranno parecchie attenzioni. Ecco alcune linee guida da seguire.

I-Days: i controlli all’entrata
Imponenti i controlli all’entrata del Festival: sono previsti metal detector e restrizioni molto forti su alcuni oggetti che non si potranno portare all’interno dell’area concerto. Un elenco dettagliato è disponibile sul sito ufficiale di I-Days, in generale non si potranno introdurre bombolette spray, biciclette, droni, petardi, contenitori in vetro e metallo, puntatori laser, oggetti appuntiti, animali, selfie stick, treppiedi e ombrelli.

L’organizzazione raccomanda comunque di raggiungere l’area del concerto con largo anticipo, in modo da garantire controlli accurati e un flusso costante all’ingresso.

I-Days: gli ingressi
Saranno tre le vie di accesso all’Autodromo: Vedano Rosso, Vedano Giallo e Mirabello Verde. Le vie sono indicate sui biglietti in modo da velocizzare le procedure di ingresso. Su ogni biglietto ci saranno scritte la via e il colore dell’ingresso da cui accedere direttamente all’area dei concerti. Il tempo di percorrenza tra ogni ingresso e il palco è mediamente di 10 minuti.

Per tutte le altre info utili su I-Days 2017 clicca qui.

Arianna Galati

Foto di Francesco Prandoni

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI