Onstage
levante-pezzo-2019

Levante colpisce nel segno con Andrà tutto bene

Claudia ci regala una canzone splendida, frutto di stagione a km0 che ci gustiamo chiudendo gli occhi e ricordando in un attimo quale dovrebbe essere davvero il vero gusto della musica e delle parole. Un brano per dirci tantissime cose, e che alla fine andrà tutto bene (forse…)

Provateci voi a racchiudere in meno di quattro minuti brandelli della vostra vita più personale e un’analisi così lucida dei nostri tempi, senza dimenticare di dare al tutto una struttura musicale moderna ed un arrangiamento chiaro, radiofonico (eh sì, leggasi orecchiabile) e contenente un riff che al primo ascolto è già lì ben ancorato alle sinapsi dell’ascoltatore.

Non è una novità, negli ultimi anni la squadra degli artisti italiani sotto i quaranta anni ha alzato di gran lunga l’asticella della qualità delle loro produzioni. Sonorità moderne, un tempo si sarebbe detto “di respiro internazionale”, ma oggi lo si direbbe impropriamente proprio perché non ci troviamo più davanti ad opere prime o a casi isolati, ma fortunatamente davanti a conferme.

Levante, a questo tavolo, ha già da tempo in mano la scala reale al gioco di carte più famoso e importante dei nostri tempi, scrive molto e bene, sa parlare ai suoi fan e lo fa in prima persona, ha un’identità ben precisa e si è costruita una credibilità che sta varcando i confini nazionali. Con Andrà tutto bene la sensazione è quella che l’artista dal sangue siciliano sia pronta a calare la sua mano vincente sul tavolo verde e già ce l’immaginiamo, con uno dei suoi migliori sorrisi.

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI