Onstage
Lorde Israele 2018 concerto cancellato

Lorde non si esibirà in Israele: concerto cancellato

Una settimana di tira e molla e infine l’annuncio: Lorde ha comunicato di aver deciso di cancellare il concerto a Tel Aviv, in Israele, previsto inizialmente per il 5 giugno 2018.

La cantante neozelandese, tornata nel 2017 con il nuovo (acclamato) album Melodrama, ha ufficializzato l’annullamento della data con un breve comunicato inviato ai PR israeliani, riportato dalla giornalista Amy Spiro del Jerusalem Post.

A quanto pare la scelta è stata legata alle numerose polemiche sorte dopo l’annuncio: sono molti gli artisti che boicottano i concerti in Israele, mentre altri decidono di suonarci. Tra gli ultimi saliti agli onori delle cronache Roger Waters e i Radiohead, con la band di Thom Yorke criticatissima da più parti per la loro scelta di esibirsi nel paese mediorientale nonostante la difesa di Michael Stipe dei R.E.M.

Le pressioni dei sostenitori del movimento Boycott, Divestment, and Sanctions che si schierano contro i concerti in Israele hanno messo Lorde alle strette. La cantante ha scritto nel comunicato di essersi informata debitamente prima di decidere di tenere un concerto a Tel Aviv, anche se dopo ha dovuto comunque cambiare idea. “Era un sogno per me visitare questa bellissima parte del mondo e mi dispiace non aver mantenuto la parola in questa situazione” ha concluso Lorde. I biglietti del concerto cancellato saranno rimborsati, ma la questione sugli spettacoli in Israele comincia a diventare particolarmente spinosa.

Arianna Galati

Foto di Elena Di Vincenzo

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI