Onstage
Tiziano-Ferro-Giovanni-Gastel

Milano Music Week, presentata l’edizione 2019

206 artisti – si va dagli under 16 agli over 80 -, da 33 diversi Paesi e da tutti i continenti, 67 i luoghi milanesi coinvolti, 300 gli appuntamenti in calendario, per 7 giorni e 7 notti: è stata presentata oggi a Palazzo Marino l’edizione 2019 della Milano Music Week, che apre i battenti lunedì 18 novembre e animerà la città fino a domenica 24 compresa.

Come anticipato anche durante la prima conferenza tenuta a luglio a Malpensa, tra gli obiettivi a lunga gittata della manifestazione c’è quello di rendere il capoluogo lombardo una Music City, e pare proprio che con quest’anno – e il gemellaggio con un’altra music city, Toronto – si possa dire che lo sia diventata a tutti gli effetti, per quanto si possa ancora fare molta strada. “Milano sta vivendo un momento di crescita turistica, sopratutto giovanile, e lo dobbiamo anche grazie all’ampliamento e potenziamento dell’offerta culturale, che la rende sempre più attraente” ha dichiarato il Sindaco Beppe Sala. “L’affezione dei milanesi per gli eventi musicali è da sempre straordinaria ed è importante valorizzarla, anche entrando nel circuito delle Music Cities: lo facciamo alla milanese, un passo alla volta, perchè non porta da nessuna parte fare cose eclatanti ma estemporanee, bisogna costruire qualcosa che duri nel tempo”.

Tra gli appuntamenti più interessanti e attesi dal pubblico ci sono quelli del format MMW INCONTRA, che danno l’occasione di ascoltare da vicino i racconti di alcuni degli artisti più apprezzati: i protagonisti di quest’anno sono Tiziano Ferro – che presenterà sabato 23/11 all’Apple Store di Piazza Liberty il suo nuovo album Accetto miracoli, che uscirà proprio il giorno prima -, Gianna Nannini (lo stesso giorno, in Terrazza Martini); Piero Pelù, Ivano Fossati e Francesco Guccini con Mauro Pagani (tutti il 18/11); Niccolò Fabi (il 19/11 al Mudec) e, infine, Levante (il 22/11 in Terrazza Martini) che la sera di sabato 23 sarà anche sul palco del Mediolanum Forum per un concerto dal sapore speciale.

Il Sindaco ha anche posto l’accento sull’importanza di valorizzare i tanti luoghi musicali che costellano la città, approfittando di questa settimana magari per farne riscoprire alcuni rimasti dimenticati, e proprio per la volontà di sottolineare il fermento musicale che si respira da sempre a Milano VH1 Storytellers, l’evento di apertura organizzato da Viacom, vedrà on stage al Teatro dal Verme la sera del 18 novembre J-Ax.

“La Milano Music Week rappresenta in modo forte e coerente tutti gli attori del mondo della musica, unendo tutti orizzontalmente e verticalmente; è un’importante occasione di incontro tra operatori e tra questi ultimi e le istituzioni” ha detto l’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno: per questo, il ricco programma della terza edizione ripropone anche panel e workshop, e l’apertura straordinaria al pubblico di alcune delle principali case discografiche. Completano il ricco calendario degli eventi i numerosi concerti (Daniele Silvestri, Charli XCX, Of Monsters And Men, Greta Van Fleet per citarne alcuni), dj set e club night, spettacoli, appuntamenti vari e mostre – tra tutte, non possiamo che segnalarvi gli scatti del nostro Francesco Prandoni, che potrete ammirare passeggiando in Via Dante grazie a Music Lives Here. La musica dal vivo a Milano nelle immagini di Francesco Prandoni e Sergione Infuso.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale della Milano Music Week.
Onstage è media partner di Milano Music Week.

milano-music-week-2019-presentazione

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI