Onstage

No, non ci sarà un nuovo album dei Muse a breve (ed è colpa dello streaming)

Cuore in pace e via: i fan dei Muse non ascolteranno nuove canzoni nel giro di poco, come si sperava. Lasciate ogni speranza o voi che siete fan del trio britannico sin dai tempi di Showbiz e che aspettavate con trepidazione il seguito di Drones, l’album uscito nel 2015: niente nuovo album per i Muse.

Il motivo? Il cambiamento nell’ascolto della musica. A spiegarlo è stato Chris Wolstenholme, bassista dei Muse, in una lunga e dettagliata intervista a Music Feeds: “Negli ultimi cinque o sei anni, lo streaming è diventato il modo in cui le persone ascoltano principalmente la musica” ha commentato.

Il bassista dei Muse ha spiegato anche perché la band sia in ritardo con la promozione di nuovo materiale: “Le persone ormai non si aspettano più un disco intero come quando ero giovane io. Sembra che l’industria e le piattaforme per ascoltare musica si stiano concentrando sulle persone che ascoltano le singole canzoni e creano le loro playlist”.

Ma una rassicurazione è arrivata: forse un album no, ma un nuovo singolo potrebbe presto arrivare: “Qualche volta, come band, è bello divertirsi a suonare, e se qualcosa di buono salta fuori magari pensi ‘Perché non lo pubblichiamo come singolo?'” ha spiegato Chris Wolstenholme, concludendo con un sibillino “Ad un certo punto faremo un nuovo album, sicuro”. Se mai sarà, toccherà ad un semplicissimo singolo standalone la magra consolazione degli inediti dai Muse.

Arianna Galati

Foto di Francesco Prandoni

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI