Onstage
Negramaro tour stadi 2018 cosa ci aspettiamo

Cosa ci aspettiamo dal tour negli stadi dei Negramaro

Sei date accuratamente selezionate: il tour negli stadi dei Negramaro promette davvero faville per l’estate 2018. Dopo il ritorno dello scorso novembre con l’ottavo album Amore che torni, che ha spezzato un silenzio discografico di due anni e ha messo fine alla crisi della band salentina, i Negramaro sono pronti alla promozione in grande stile suonando finalmente dal vivo. E le aspettative, inutile dirlo, sono davvero altissime: la band di Giuliano Sangiorgi è indubbiamente una delle protagoniste assolute degli anni Duemila della musica italiana, una delle poche in grado di tenere alto il livello della melodia classica.

Il primo vero tour negli stadi
Per i Negramaro le date dei concerti del 2018 sono le primissime negli stadi, il primo tour all’aperto in posti così grandi. Una vera consacrazione conquistata con dischi e vendite macinate nel corso degli ultimi 15 anni, tanto è passato dall’uscita del loro primo album e dall’arrivo del successo. La loro data a San Siro quasi dieci anni fa registrò più di 38mila spettatori e al Meazza sono tornati anche nel 2013. Stavolta i concerti sono sei e nei principali stadi d’Italia. Quando si dice “sudata gavetta” è questo che si intende, poco ma sicuro.

L’attenzione per il Sud
L’eterna lotta tra Nord e Sud Italia per i concerti è stata spianata dai Negramaro, che hanno suddiviso equamente le varie zone della penisola nella scelta degli stadi da riempire: due al nord, due al centro e due al sud. Uno è il loro stadio, quello di Lecce (dove hanno suonato anche nel 2014 in conclusione del tour), l’altro è quello di Messina per raccogliere l’amplissimo bacino dei fan siciliani e calabresi senza costringerli a lunghissimi viaggi. Strateghi in geografia!

La sorpresa delle canzoni in scaletta
La band non ha anticipato granché sui concerti negli stadi, preferendo rinchiudersi in un misterioso (e seducente) silenzio social per quanto riguarda la scaletta. A parte qualche foto esplicativa, i Negramaro sono concentratissimi: modificheranno arrangiamenti, faranno medley, suoneranno cover? Bisognerà aspettare la data zero a Lignano Sabbiadoro, il 24 giugno, per scoprirlo.

Gli ospiti
Entriamo nel mondo delle ipotesi, sia chiaro, ma i desideri esistono e perché non esplicitarli? Chissà se i Negramaro avranno degli ospiti durante le loro sei date dal vivo dell’estate 2018, magari per qualche duetto estemporaneo. Di collaborazioni ne hanno realizzate tante nel corso della loro lunga carriera, ci scapperà l’ospitata da regalare ai posteri?

Giuliano Sangiorgi
Senza nulla togliere alla band nel suo complesso, è indubbio che Giuliano Sangiorgi frontman sia il pilastro portante dei Negramaro. Potrà anche non piacere (i suoi detrattori sono tanti) ma è riconoscibilissimo, unico nel suo genere, competente musicalmente e in grado di spaziare tra diversi formati di canzone.

Redazione

Foto di Cristina Checchetto

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI