Onstage
Paolo Nutini concerto beneficenza Scozia

Paolo Nutini in concerto in Scozia per i rifugiati siriani

È lontano dalle classifiche dal 2014 e dai palchi dall’anno dopo, dopo la promozione del suo terzo disco Caustic Love, ma Paolo Nutini è uno che ama le buone azioni: il cantautore scozzese ha interrotto il silenzio (di preparazione del nuovo album?) per un concerto sold out a Paisley, sua città natale in Scozia, dove si è esibito per una buona causa.

Il live di Paolo Nutini è stato organizzato come raccolta fondi per i rifugiati siriani e si è tenuto nell’abbazia di Paisley, risalente al 12esimo secolo, zeppa di fan. Più di 500 persone hanno affollato la chiesa a fronte delle oltre cinquantamila richieste della lotteria dei biglietti messi in palio attraverso il sito del cantautore scozzese.

Paolo Nutini ha suonato una scaletta composta da un mix di canzoni dai suoi tre album e alcune cover inaspettate come il classico Nature Boy di Nat King Cole, Somewhere In My Heart degli Aztec Camera e un omaggio a Kanye West. Unico brano novità è stato l’inedito suonato davanti ai presenti, che ha ricordato le atmosfere di Nick Drake. Segno che Nutini potrebbe tornare nelle file acustiche dopo le sperimentazioni dell’ultimo lavoro?

Arianna Galati

Foto di Francesco Prandoni

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI