Onstage

Aspettando Rock The Castle: cosa vedremo nella prima giornata

Mancano meno di tre mesi alla seconda edizione del Rock The Castle, il festival rock e metal che anche quest’anno animerà il Castello Scaligero di Villafranca di Verona per tre giorni (esattamente dal 5 al 7 luglio 2019). Dopo il successo dell’edizione 2018, che ha visto sul palco della splendida location veneta A Perfect Circle, Megadeth e Carcass (tra gli altri), quest’estate gli appassionati di sonorità alternative rock, hard & heavy ed estreme avranno pane per i propri denti, con una selezione di formazioni nazionali e internazionali ancora più variegata rispetto all’anno precedente.

Partiamo in rigoroso ordine cronologico dal primo giorno a segnalarvi le esibizioni da non perdersi per nessun motivo. Idealmente, la giornata di apertura del Rock The Castle 2019 è dedicata alle sfumature più tecniche e progressive del festival, grazie a una manciata di band che riflettono l’evoluzione di questo genere in particolare in tutte le sue derivazioni.

Impossibile non iniziare questa carrellata con i Dream Theater, primi headliner dell’edizione 2019, nonché padri putativi del progressive metal moderno, in una carriera che non ha praticamente visto battute d’arresto dai primi anni Novanta fino ai giorni nostri. Dimostrazione? L’ultima fatica di James LaBrie e soci, quel Distance Over Time di recente pubblicazione, testimonianza di un combo ancora in stato di grazia nonostante il peso degli anni e nonostante un passato molto difficile da replicare. I Nostri vantano un seguito importante e la fan base italiana non mancherà di mostrare il proprio supporto alla band in occasione della loro unica data da headliner in Italia dell’estate 2019.

Passato, presente e futuro si intrecciano sul palco del Rock the Castle, lasciando spazio ai Tesseract, band britannica che deve molto ai Dream Theater in termini di ispirazione e sonorità, ma che è riuscita a evolvere la propria proposta fino a porsi in cima alla catena alimentare del progressive metal contemporaneo, insieme a Periphery e Between the Buried and Me. Dopo il successo di Sonder, l’ultimo album della formazione capitanata da Daniel Tompkins pubblicato nella primavera del 2018, e il sold-out dell’unica data italiana dei Nostri a Parma a novembre dello scorso anno, non ci sono scuse per perdersi la prima esibizione a un festival open air in terra nostrana dei Tesseract.

Tra le altre band da tenere d’occhio durante la prima giornata del Rock The Castle 2019, segnaliamo gli Haken e i Mono. I primi, attivi dal 2007, hanno alle spalle cinque dischi in studio, e con Vector (2018) ma soprattutto con il precedente Affinity (2016), si sono confermati uno dei nomi più caldi della nuova ondata progressive metal di stampo britannico. I Mono invece vantano una carriera quasi ventennale, durante la quale hanno pubblicato dieci album, incluso il recente Nowhere Now Here, diffondendo il loro elegante post-rock strumentale dal Sol Levante in tutto il mondo.

rtc-2019-dream-theater

5 LUGLIO 2019
DREAM THEATER
TESSERACT
HAKEN
MONO
KINGCROW
LEVANIA

Prezzo del biglietto del singolo giorno in prevendita: €60,00 + d.p.
Prezzo del biglietto del singolo giorno in cassa: €70,00
Prezzo dell’ABBONAMENTO (tre giorni): €146,96 + diritti di prevendita
Biglietto ROYAL (biglietto + Vip Pack Royal): €129,99
Il VIP PACK ROYAL comprende:
Nr.1 Biglietto Posto Unico Singolo Giorno
Nr.1 Manifesto Rock The Castle 2019 da collezione (edizione limitata, numerata)
Nr.1 Laminato VIP commemorativo Rock The Castle 2019*
Nr.1 T-Shirt Rock The Castle 2019
Nr.1 Bandana RTC 2019
Nr.1 Plettro esclusivo Rtc 2019
Nr.1 Shopper Bag
Nr.1 Un Free Drink
Nr.1 Buono pasto da utilizzare presso i Food truck del Festival
Entrata Dedicata al giorno / Salta Coda
*I laminati sono solo a scopo commemorativo. Il laminato NON acquisisce o autorizza l’accesso alla Venue, aree VIP o backstage
Biglietti e vip package disponibili su ticketone.it

Vertigo coglie l’occasione per sensibilizzare il pubblico della musica dal vivo orientando il focus sul concetto di “festival attento all’ambiente”. Tutti i festival e le rassegne musicali targate Vertigo, che avranno luogo la prossima estate, saranno attente alla salvaguardia dell’ambiente. Al Rock The Castle di Villafranca di Verona e ai Sonic Park di Bologna e di Stupinigi (TO), infatti, non circolerà plastica monouso, verrà introdotto l’impiego del bicchiere riutilizzabile e sarà distribuita liberamente l’acqua a tutti i partecipanti.
“Il contributo che chiediamo al nostro pubblico”, specifica Marcello Venturi Operation Manager di Vertigo, “è di 2 euro per l’acquisto iniziale del bicchiere riutilizzabile a fronte del quale, il nostro impegno sarà quello di garantire acqua gratuita per tutti all’interno delle aree dei festival, oltre a un efficiente servizio di ricambio, deposito e lavaggio dei bicchieri, il tutto senza dover fare code”.
Prosegue Roberto Ciucci, Head of Production della società organizzatrice e promotore di questa iniziativa: “Occorre ridurre l’uso quotidiano della plastica perché è partendo dalle piccole e ripetute buone abitudini di tutti i giorni che possiamo dare al mondo in cui viviamo una chance concreta per diventare un luogo migliore. L’impegno e l’attenzione di tutti possono fare la differenza”.
Oltre all’eliminazione della plastica monouso, durante le predette manifestazioni verranno utilizzati materiali compostabili, eliminando molte delle problematiche relative allo smaltimento differenziato dei rifiuti e riducendo, quindi, l’impatto ambientale al minimo. Con il contributo di tutti un festival attento all’ambiente è possibile.

Chiara Borloni

Foto di Roberto Panucci

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI