Onstage
Foto-concerto-rod-stewart-milano-31-gennaio-2018

Rod Stewart compie 75 anni, dieci canzoni per celebrarlo

Rod Stewart compie oggi 75 anni. Pur essendo tra i nomi più celebrati della musica contemporanea, avendo venduto più di 100 milioni di copie di dischi e ottenuto numerosi riconoscimenti, il suo nome spesso non è tra quelli che viene ricordato “di getto” tra gli iconici del genere. La sua è stata una carriera clamorosa e, al contrario di molti colleghi provenienti dal Regno Unito, capace di ottenere un grande e duraturo successo anche negli Stati Uniti, a suggellare un percorso di oltre cinquant’anni iniziata nei club di Londra e poi esplosa con le esperienze nelle band (prima il Jeff Beck Group e poi nei Faces) e come solista, dove negli anni riuscì a esplorare numerosi generi.

Un’esistenza vissuta al massimo: amante delle belle donne, la sua vita è stata raccontata in Rod, una lunga autobiografia ricca di aneddoti, tra i quali uno dei più curiosi è quello di optare per l’utilizzo della cocaina per via anale per non rovinare la sua voce. Beffa del destino, all’inizio del secolo si ritrovò costretto ad imparare a cantare per un cancro alla tiroide. Una vita che merita di essere celebrata con dieci sue canzoni.


Steampacket – It’s Alright
Il suo primo gruppo è anche da molti definito come il primo supergruppo della storia. Imprescindibili per l’ondata mod.


Jeff Beck Group – Shapes Of Things
Il disco che ha definitivamente lanciato la sua carriera, con un mix tra chitarra rock e alcuni spunti per le sue future sfumature più hard.


Rod Stewart – An Old Raincoat Won’t Ever Let You Down
Tratta dal primo lavoro solista, è un esempio di rock blues che caratterizzerà buona parte del suo futuro artistico.


Rod Stewart – Maggie May
Il suo primo grande successo, capace di arrivare nelle vette sia in Regno Unito che negli USA.


Faces – Stay With Me
Lanciato dal successo di Maggie May, il terzo disco dei Faces A Nod Is As Good As a Wink… to a Blind Horse è considerato il testamento artistico della band.


Rod Stewart – Tonight’s The Night
Una delle sue ballad più celebrate, uno dei suoi primi dischi di platino negli Stati Uniti.


Rod Stewart – Do Ya Think I’m Sexy?
A conferma della sua carriera poliedrica, Rod Stewart ha avuto il suo spazio di gloria anche nella disco music.


Rod Stewart – Baby Jane
Artista per tutte le stagioni, con Baby Jane Rod Stewart dice la sua anche nel movimento synthpop, in quel periodo nel suo massimo splendore.


Jeff Beck e Rod Stewart – People Get Ready
Il disco che lasciava pregustare una grandissima reunion; ritorno che però naufragò letteralmente dopo poche settimane.


Rod Stewart, Bryan Adams, Sting – All For Love
Una delle collaborazioni tra più artisti riuscite di sempre, singolo inciso per la non altrettanto fortunata riedizione Disney de I Tre Moschettieri

Nicola Lucchetta

Foto di Francesco Prandoni

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI