Onstage
Vasco Rossi tour 2018 anticipazioni

Tutto ciò che sappiamo sul Vasco Nonstoplive 2018

Vasco Rossi si sta prepara al Vasco Nonstoplive 2018 con lunghe sessioni di prove a Rimini, dove ha incontrato i giornalisti per anticipare qualcosa su questa nuova serie di date dei concerti dopo il gigantesco evento di Modena Park del luglio 2017, con oltre 200mila persone presenti.

“Come il Neverending tour di Dylan, con le dovute differenze ovviamente e senza puntare al Nobel” ha detto il rocker di Modena, riportato dall’ANSA. I concerti 2018 saranno per Vasco Rossi un’evoluzione naturale, anche dal punto di vista dei suoni: “Il rock si è evoluto nel metal. È una strada che mi viene naturale, anche per rinnovare i pezzi vecchi e non annoiarmi” ha spiegato il Blasco.

La novità sarà l’apertura della scaletta con Cosa succede in città, brano title track dell’album uscito nel 1985 e a detta di Vasco una fotografia quanto mai attuale di un’Italia che fatica a trovare la sua strada. “È stato istintivo sceglierla e ora capisco anche il perché… Oggi la confusione si è moltiplicata in modo esponenziale. ‘Non c’è più religione’, non ci sono più valori. E poi ‘conta sì, il denaro’, soprattutto quando non ne hai. In fondo nelle mie canzoni c’è già scritto tutto, è a spiegare che faccio più casino” ha concluso Vasco.

Tra i vecchi brani presente anche Fegato, fegato spappolato che includerà un omaggio ai Metallica, dopo che la band metal ha suonato Vasco durante l’ultimo passaggio in Italia. Ci saranno inoltre 3 medley, suddivisi in Rock (con il mashup di Delusa), Elettro-Dance e Acustico. “Stanno nascendo cose interessanti, c’è la voglia di sperimentare, le canzoni su cui lavorare sono tante e sono pronto a scommettere che anche i più scettici si divertiranno… D’altra parte è sempre stato così, il vecchio fan magari fa fatica ad accettare i cambiamenti sulla carta, per cambiare immediatamente idea quando li vive. Il bello è rischiarli sul palco, una scommessa ogni volta, e poi vedere l’effetto che fa” ha spiegato Vasco.

vasco-non-stop-live-banner

Assente Clara Moroni nella band dopo 20 anni di concerti a fianco di Vasco Rossi, la storica corista è stata rimpiazzata dalla polistrumentista Beatrice Antolini che prenderà il suo posto sul palco. Per il Blasco è una fonte di orgoglio, dato che è una musicista e non solo una semplice voce ai cori. La band del Vasco Nonstoptour 2018 sarà così composta: al basso Claudio “Il Gallo” Golinelli, alla batteria Matt Laug, alle chitarre Stef Burns e Vince Pàstano, alle tastiere Alberto Rocchetti, alle tastiere e tromba Frank Nemola, mentre ai cori, percussioni, pianoforte e chitarra la già citata Beatrice Antolini.

Non c’è solo il tour 2018, però: Vasco promette un nuovo album a breve, magari nel 2019. “Stanno arrivando nuove canzoni. Prima della prossima estate ce ne sarà una di carattere femminile filosofico” ha chiosato sibillino.

Arianna Galati

Foto di Cristina Checchetto

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI