Onstage
Queens-Of-The-Stone-Age-album-villains

Tutto quello che dovete sapere su Villains, il nuovo album dei Queens of the Stone Age

Era indubbiamente uno degli album più attesi del 2017 e il giorno in cui tutti avranno la possibilità di ascoltarlo è finalmente arrivato. Villains, il settimo album in studio dei Queens of the Stone Age è uscito il 25 agosto, a quattro anni di distanza dal lavoro precedente, …Like Clockwork, uscito nel 2013.

Tra le influenze di questo progetto – interamente suonato dai QOTSA senza musicisti ‘ospiti’, secondo la loro tradizione del resto – c’è indubbiamente il contesto ‘dance’ e non è un caso che l’intera produzione sia stata affidata a Mark Ronson, che non ha di certo bisogno di presentazioni. È un punto su cui Josh Homme si è speso parecchio nelle interviste, nel tentativo di spiegare chiaramente ai fan dove stesse andando questo progetto e prevenire pregiudizi e pareri eccessivamente schierati.

«Mi piace ballare. – ha recentemente dichiarato Homme in un’intervista rilasciata al sito americano Rolling StonePenso che sia difficile capire l’enormità dei punti in comune che possono esserci tra Ronson e i Queens. Se ascolti Uptown Funk, emerge un suono ridotto, quasi asciutto, ed è lì che volevo portare il nuovo album dei Queens. Volevo che somigliasse al nostro album Songs for the Deaf, osservato però sott’acqua con gli occhialini. Volevo questo tipo di trasparenza. Inoltre, Ronson è ossessionato come me dalla batteria».

Ronson è stato dunque un outsider che si è rivelato però, per Homme, un’enciclopedia vivente della musica e una sfida che ha reso il lavoro della band ancora più stimolante. Il risultato è un disco che in parte contrasta e in parte trova un equilibrio con il lavoro precedente: in …Like Clockwork «c’era molta profondità e molti brani midtempo», per cui inserire in Villains dei passaggi più uptempo e divertenti è stata un’azione cercata e voluta («Quando ascolti The Vampyre of Time and Memory pensi ‘Ma perché sei così depresso? Fai il lavoro migliore del mondo e sei circondato da persone che ti amano. Cazzo, stai zitto, non lamentarti» ha commentato Homme senza troppi giri di parole).

Vi sarà comunque sicuramente capitato di ascoltare alcuni dei brani di Villains, dato che i Queens of the Stone Age non si sono di certo fatti problemi a rilasciare in anticipo o in occasione di qualche live alcune anteprime. Un ultimo accenno lo dedichiamo alla cover art, opera di Boneface, autore anche della cover dell’album precendete.

Villains, la tracklist

1. Feet Don’t Fail Me
2.The Way You Used to Do
3.Domesticated Animals
4.Fortress
5.Head Like a Haunted House
6.Un-Reborn Again
7. Hideaway
8.The Evil Has Landed
9.Villains of Circumstance

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI