Onstage
x-factor-11-finale-foto

Le pagelle e le foto della finale di X Factor 11

Si è conclusa ieri sera l’undicesima edizione di X Factor. Il vincitore del 2017 è Lorenzo Licitra, dietro di lui il gruppo rivelazione Maneskin, al terzo posto Enrico Nigiotti e al quarto Samuel Storm.

La finale si è svolta, come oramai da tradizione, al Mediolanum Forum di Assago e ha visto grandi ospiti esibirsi sul palco: su tutti Ed Sheeran e Tiziano Ferro hanno dominato la scena, offrendo al pubblico due brani a testa. James Arthur ha cantato insieme ai concorrenti mentre i Soul System hanno aperto la puntata.

X Factor 11: i promossi della finale

I Soul System, James Arthur e i duetti
I primi ospiti della serata sono stati i vincitori della scorsa edizione, i Soul System: la band si è mossa con agio sul palco, facendo dimenticare di aver portato a termine lo stesso percorso solo 12 mesi prima. Dopo di loro è arrivato un altro artista lanciato dalla macchina X Factor (versione inglese), James Arthur. Accompagnati da lui, i cantanti in gara si sono alternati proponendo vari duetti e ognuno ha affrontato la prova con personalità e grinta.

Tiziano Ferro
Tiziano Ferro è tornato ad X Factor, e in particolare al Forum, dopo essersi esibito varie volte sullo stesso palco, sia come ospite dello show che per i suoi concerti. Alla finale 2017 ha fatto cantare il pubblico con L’amore è una cosa semplice e Il mestiere della vita.

Ed Sheeran
Alla star Ed Sheeran è stato affidato il compito di spezzare la prima e la seconda parte della gara con la sua presenza: ha cantato i singoli Perfect e Shape Of You, trasformando il suo momento in una performance corale alla quale si sono uniti gli 8000 presenti al Forum.

I Maneskin
I super favoriti Maneskin si sono visti sfumare la vittoria ad un passo dal traguardo ma rimangono i vincitori morali di questa undicesima edizione. Puntata dopo puntata sono diventati un caso, una rivelazione dalle scelte musicali e stilistiche sempre provocatorie e glam: al Forum si sono esibiti in un medley con Baggin’, Take me out e Somebody Told Me, portando fisicamente sul palco una parte del pubblico. A loro è capitata la stessa sorte toccata nel 2015 agli Urban Strangers, classificatisi secondi alle spalle di Giò Sada.

Il palco e le scenografie
Luca Tommassini ha dato vita, ancora una volta, ad una scenografia maestosa, ideando un palco che lui stesso ha definito ‘un abbraccio verso il pubblico’. Scenografie in movimento, braccialetti colorati, le esibizioni che si sono alternate in maniera serrata senza nessun intoppo: tutto è andato per il meglio. Dall’esterno appaiono un po’ ridondanti i ringraziamenti al direttore artistico pronunciati ogni mezz’ora, ma visto il risultato non protestiamo ulteriormente.

X Factor 11: i bocciati della finale

La struttura della gara
Spesso e volentieri il corso della competizione, ad X Factor 2017, è stato stravolto da un meccanismo di gara poco fluido e piuttosto costruito, che ha modificato la ‘selezione naturale’ del talento. Anche la finale ha avuto dei passaggi poco convincenti ed è stata strutturata come una sorta di contenitore di quanto già visto ai live.

La vittoria di Lorenzo Licitra
Ci sarebbero alcune osservazioni da fare sul vincitore Lorenzo Licitra. Innanzitutto, ha sbaragliato la concorrenza con un inedito (In The Name Of Love) ed alcuni brani cantati in inglese, nonostante Mara Maionchi, nelle fasi iniziali del programma, si fosse auto-proclamata paladina del cantato in italiano. Ha un’estensione vocale invidiabile, è vero, ma era l’unico dei quattro finalisti a non essere anche un autore, senza contare che il mercato musicale italiano è già saturo di interpreti pop. La finale trasmessa in chiaro anche su TV8, però, lo ha fatto arrivare ad un pubblico più ampio facendo trionfare il volere popolare italiano.

Enrico Nigiotti
Enrico Nigiotti ha il vizio di dimenticarsi di avere il microfono aperto quando gli succede di passare un turno grazie ai voti da casa. Anche durante finale, dopo che già in qualche live precedente si era lasciato trasportare dall’emotività del momento, ha avuto un’uscita poco felice nei confronti di James Arthur (lanciando un vaffa a lui e a tutti gli inglesi), con il quale aveva appena finito di esibirsi, facendo una vera figuraccia. Peccato, visto che come artista è bravo e l’idea di farsi portare una chitarra per cantare ugualmente il suo singolo (L’amore è) prima di lasciare il palco è stata geniale.

Le foto della finale

Mara Guzzon

Foto di Francesco Prandoni

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI