Onstage
x-factor-11-live-quinta-puntata-promossi-bocciati

I promossi e i bocciati del quinto live di X Factor 11

Il quinto live di X Factor 2017 è stato caratterizzato da una grande novità, in paragone alle edizioni precedenti: per la prima volta, infatti, gli inediti dei ragazzi in gara sono stati presentati in anticipo rispetto alle fasi finali del programma. Esibirsi alla quinta puntata, per molti concorrenti, è stato importante quasi quanto partecipare alla finale e le sorprese, durante l’ascolto dei brani, non sono mancate. Lo scontro finale è stato un déjà-vu della settimana precedente, con Gabriele Esposito e Rita Bellanza risultati i meno votati dal pubblico. Ad uscire è stato Gabriele, che ha riproposto il singolo già portato alle audition, intitolato Limits.

X Factor 11, i promossi del quinto live

La presentazione anticipata degli inediti
La presentazione anticipata degli inediti è una scelta discograficamente molto azzeccata sia per lo show che per il percorso dei cantanti in gara. Innanzitutto, permette al pubblico di capire meglio la personalità di chi si alterna sul palco, e ciò non accade spesso quando sono i giudici a scegliere i brani da affidare ai loro concorrenti. Inoltre, cosa ben più importante, riduce il rischio di ‘dimenticatoio post-talent’, dando più visibilità a pezzi che rischierebbero di non essere mai più ascoltati dopo l’ultima puntata.

Maneskin
“Faremo un discorso identitario molto forte, ma probabilmente non vincerete”, aveva detto Manuel Agnelli alla sua band, subito dopo aver scelto chi avrebbe portato ai live. I Maneskin, però, stanno facendo tutto da soli e potrebbero anche smentire il loro giudice: sono naturalmente dotati di una personalità fortissima e piacciono molto al pubblico, qualsiasi cosa scelgano di proporre. A testimonianza di ciò, al quinto live hanno suonato Chosen – brano scelto anche per le audizioni e già in testa alla classifica dei più scaricati – e Take Me Out dei Franz Ferdinand, mashuppato con Recovery, un loro pezzo.

Enrico Nigiotti
Enrico si sta scoprendo lentamente e, puntata dopo puntata, sta trasformando le critiche di eccessiva classicità in commenti positivi. Il suo desiderio era di arrivare alla serata di presentazione dei singoli per proporre il suo, L’amore è, e ci è riuscito, ma andrà anche oltre, visto che non è nemmeno stato sfiorato dal ballottaggio. La sua canzone, secondo Fedez, è quella che radiofonicamente funzionerà di più e, paragonandola alle altre ascoltate nel corso della serata, non risulta difficile credere che sarà così.

Alessandro Cattelan
Ce ne fossero di Cattelan nella televisione italiana. Sky se lo tiene ben stretto e fa benissimo.

X Factor 11, i bocciati del quinto live

Manuel Agnelli e Mara Maionchi
Coerenza, questa sconosciuta. Essendosi ripetuta la medesima sfida finale della settimana scorsa, con una concorrente di Levante e uno di Fedez tra i meno votati delle due manche, per la seconda volta è toccato a Manuel Agnelli e Mara Maionchi decidere chi mandar via. Fedez ha chiesto ai colleghi di andare al tilt per lasciar decidere al pubblico, ma non è stato ascoltato e dopo la fine del programma ha discusso con loro e lasciato lo studio. Risultato: i due hanno salvato Rita Bellanza ed eliminato Gabriele Esposito, lo stesso che solamente sette giorni fa avevano definito discograficamente più spendibile di Camille Cabaltera.

Andrea Radice
Per Andrea la bocciatura è dovuta ad una reazione di sorpresa: il suo inedito Lascia che sia, scritto in parte dallo stesso pizzaiolo napoletano, è l’esatto opposto di quello che ci saremmo aspettati da lui, in relazione al suo intero percorso. Non mette pienamente in risalto le sue indubbie doti vocali, è cantato in italiano e si discosta quasi completamente dal soul, accomodandosi su rassicuranti venature mainstream.

Samuel Storm
Stesso discorso di sopra: Samuel Storm è bravo, non stonerebbe su un palco internazionale ed è l’unico di coloro che hanno cantato un inedito ai casting ad aver optato per una seconda scelta. È vero, ha già presentato due brani validi, come ha osservato anche Levante, ma l’interpretazione del nuovo singolo The Story non è sicuramente stata folgorante come quella del precedente Fire.

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI