Onstage
Foto-concerto-tedua-milano-12-maggio-2018

Tedua è il miglior spot possibile per il rap italiano

Una delle tante critiche che vengono mosse alle nuove leve del rap italiano riguarda il fatto di non riuscire a offrire al proprio pubblico dei live all’altezza. Spesso troppo brevi, con canzoni eseguite a metà, un uso spropositato di autotune e flow inesistente. All’appello però mancava ancora Tedua. E lo spettacolo messo in piedi dal giovane rapper genovese nell’anteprima del suo Mowgli Tour, in un Fabrique sold out e di quelli veri, ha ribaltato tutto.

Su un palco colonizzato da piante, fitti intrecci di liane e alberi, Tedua è salito in cattedra e, accompagnato dal fido Chris Nolan alle macchine, ha offerto al pubblico una lezione di stile, tecnica e umanità davvero invidiabile. Ha tenuto alla grande il palco per due ore, correndo come un forsennato a destra e a sinistra, ballando e gesticolando, ma senza mai perdere di vista l’obiettivo e soprattutto il fiato. Tra un brano e l’altro, inoltre, ha interagito con i presenti spronandoli a credere in se stessi e a portare avanti, ove possibile, i propri sogni. Molti colleghi, ieri sera, avrebbero dovuto prendere appunti. Non dà mai l’idea di tirarsela Tedua. È un rapper atipico o forse è semplicemente un ragazzo che ne ha viste davvero di tutti i colori nella vita e che, una volta arrivato al successo, ha voluto ringraziare in modo genuino chi ha contribuito alla sua crescita.

I presenti, dal giovanissimo fino a chi è vicino al primo rinnovo della patente, hanno cantato con foga dall’inizio alla fine tutti i brani. La scaletta (oltre venti pezzi) ha fatto affidamento alle canzoni del suo ultimo album Mowgli, uscito a marzo e certificato oro dalla Fimi, e del precedente Orange County California. La legge del più forte, Wasabi freestyle, Fashion Week e Buste della spesa hanno letteralmente tirato giù il locale.

Tedua è entrato a gamba tesa sulla scena con uno stile unico, personale, e fuori dal tempo. Anche per questo motivo è meno immediato e catchy di certi suoi colleghi più sponsorizzati e chiacchierati. Per apprezzare il lavoro di Tedua serve tempo e pazienza, virtù ormai persa me ne rendo conto, ma una volta entrati nel suo mondo si farà davvero tanta fatica a uscirne. Il cucciolo d’uomo è cresciuto e il suo è attualmente il migliore spot per il rap italiano e in un mondo giusto, Tedua, sarebbe riconosciuto come uno dei nomi più importanti della scena. Fortunatamente il tempo è ancora dalla sua.

Tedua Milano 2018, la scaletta del concerto

Sangue misto
3 chances
Rital
Dune
La legge del più forte
Al lupo al lupo
Il fabbricante di chiavi
Bandar log
Jungle
Buste della spesa
Lezione
Pugile
Fashion Week
Acqua

Cucciolo d’uomo
OC California
Wasabi freestyle
Party privato
Lingerie
Vertigini
Natura
Wasabi 2.0

Tedua Milano 2018, le foto del concerto

Altri articoli su questo concerto

Stefano Mazzone

Foto di Fabio Izzo

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI