Onstage
thegiornalisti-bologna-2018-foto

I Thegiornalisti sono una realtà consolidata

Prosegue il Love Tour dei Thegiornalisti. Dopo la data zero di Vigevano e il “taglio del nastro” al Pala Alpitour di Torino, martedì 23 ottobre Tommaso Paradiso e soci hanno invaso Bologna, in una Unipol Arena stracolma di gente. Un sold out di quelli veri per il gruppo romano, a conferma del fatto che gli oltre 115 mila biglietti venduti per la prima leg del tour non sono solamente un vanto da poter sfoggiare sui social ma sono un qualcosa di reale e tangibile.



Per questa serie di live, i Thegiornalisti sono accompagnati da una sezione d’archi, posta all’estremità del palco, e da coriste. Questi innesti hanno permesso allo show di avere un sound più corposo rispetto al passato e maggiormente adatto a supportare un tour di questa importanza. Il tutto, inoltre, è stato supportato da visual studiati e molto colorati incentrati sul tema dell’amore e sul famoso concetto del “odio l’odio” tanto caro al leader Tommaso Paradiso.

Durante l’ora e mezza abbondante di show l’ultimo disco dei Nostri, Love, è stato suonato interamente e, nonostante la recente uscita, è stato accolto positivamente anche dai più distratti, capaci di riconoscere i nuovi brani fin dalle prime note. Se la prima parte della scaletta ha fatto maggiore affidamento alle canzoni più recenti, nella seconda invece, per la gioia dei fan della prima ora, si è scelto di suonare alcuni dei brani che hanno dato il là alla carriera del gruppo come La fine dell’estate e Promiscuità.

Chiusura di set, naturalmente, incentrata sui successi che hanno permesso al gruppo romano il definitivo salto nel mondo mainstream. Completamente, Questa nostra stupida canzone d’amore, Riccione, New York e Felicità puttana hanno mandato in visibilio il pubblico bolognese. Il vero finale, tuttavia, è stato riservato alla ballata carica di sentimenti Dr. House in cui Tommaso Paradiso ha salutato e ringraziato calorosamente i presenti. La fase di rodaggio nei palazzetti è terminata. I Thegiornalisti sono ormai una realtà consolidata e per loro serate come queste, d’ora in avanti, saranno la normalità.

La scaletta del concerto
Overture
Zero stare sereno
Milano Roma
Fatto di te
Controllo
Il tuo maglione mio
Sbagliare a vivere
Vieni e cambiami la vita
Love
Sold out
L’ultimo grido della notte
Io non esisto
Proteggi questo tuo ragazzo
Fine dell’estate
Una casa al mare
Promiscuità
L’ultimo giorno della terra
Completamente
Tra la strada e le stelle
Questa nostra stupida canzone d’amore
Senza
Riccione
New York
Felicità puttana
Dr. House

Le foto del concerto

Altri articoli su questo concerto

Stefano Mazzone

Foto di Mathias Marchioni

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI