Onstage
black-panther-the-album-ost

Black Panther The Album è una splendida vetrina di black music contemporanea

In questi giorni, nelle sale cinematografiche italiane, è possibile vedere il nuovo e atteso cinecomic targato Marvel intitolato Black Panther. Il film del regista Ryan Coogler ha come protagonista un supereroe di origini afroamericane interpretato da Chedwick Boseman. Come già successo per la serie Luke Cage (primo personaggio afroamericano dei fumetti Marvel a ottenere una sua serie personale), disponibile su Netflix, la colonna sonora di questo film è puramente hip-hop.

black-panther-the-albumQuesta volta la Marvel, di proprietà della Disney, ha voluto fare le cose in grande, chiedendo addirittura a Kendrick Lamar di essere il produttore della colonna sonora di Black Panther. “Black Panther dei Marvel Studios è fantastico, dal suo cast al suo regista – ha dichiarato Kendrick Lamar – La grandezza di questo film esibisce un grande matrimonio di arte e cultura. Sono sinceramente onorato di contribuire con le mie competenze alla creazione delle musiche, seguendo la visione di Ryan e della Marvel”.

Le quattordici tracce di Black Panther The Album (Music from and Inspired By) sono impreziosite da super ospiti che contribuiscono a creare un’atmosfera molto gradevole, rendendo la tracklist una vera e propria vetrina di black music. Grazie alla presenza di, in ordine sparso, SZA, Vince Staples, Future, Khalid, Travis Scott, The Weeknd, Schoolboy Q, Zacari e tantissimi altri, che non nomino soltanto per evitare l’effetto lista della spesa, l’album spazia con estrema facilità dalle sonorità trap, alle ballad R&B, fino a Big Shot con Travis Scott e quel flautino che non ti molla un attimo e che ricorda, vagamente, quello della hit silenziosa Portland, presente in More Life di Drake in collaborazione con lo stesso Travis.

K-Dot, oltre a mettere lo zampino in quasi tutti i brani di questo ben dio, partecipa attivamente alla festa regalando agli ascoltatori due vere perle: All The Stars e Pray For Me. La prima vede la partecipazione di SZA ed è a mani basse l’episodio più fortunato del lotto. Mentre l’ipnotica Pray For Me con The Weeknd, nonostante all’apparenza sembri uno scarto di Starboy, chiude nel migliore dei modi la colonna sonora. Ad avercene canzoni così.

A differenza del film, che a detta dei critici è uno dei più dimenticabili della saga Marvel, Black Panther The Album è un vero gioiellino che gode di ottima salute anche al di fuori del film. Fosse uscito in un anno fiacco, per il panorama hip-hop, come il 2017 sarebbe stato certamente in lizza come miglior disco dell’anno.

Voto Album:

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI