Onstage
carmen-consoli-max-gazze-milano-rho-2017

I cinque dischi più importanti usciti durante Sanremo 2018

Ci siamo da poco lasciati alle spalle la 68esima edizione del Festival di Sanremo. Ad avere la meglio Ermal Meta e Fabrizio Moro con il brano Non mi avete fatto niente e tra le nuove proposte Ultimo con la sua Il ballo delle incertezze. Terminata l’esperienza sanremese molti degli artisti in gara, come di consueto, hanno pubblicato i loro nuovi progetti discografici. Di seguito i cinque dischi che hanno lasciato maggiormente il segno.

Max Gazzè – Alchemaya
Bisogna dedicare tempo al nuovo progetto di Max Gazzè. Alchemaya è un’opera assai complessa, composta da due dischi, e che vede la fusione di orchestra sinfonica e sintetizzatori. La prima parte è completamente inedita ed è riservata alla ricerca personale di Gazzè su temi di storia, filosofia e fisica quantistica; la seconda contiene alcuni dei maggiori successi della carriera di Gazzè come Il solito sesso e Sotto casa, riarrangiati con l’orchestra. Dei tredici brani che compongono il secondo disco anche tre inediti, su tutti il brano in gara al Festival La leggenda di Cristalda e Pizzomunno.

Ultimo – Peter Pan
Il cantante della scuderia Honiro Label, fresco vincitore della categoria nuove proposte con la canzone Il ballo delle incertezze, si affaccia al grande pubblico con un album sincero e ben scritto come Peter Pan. Ultimo riesce a fondere al meglio la sua attitudine rap con quella del bel canto e il risultato è un disco fresco e piuttosto originale. Da segnalare la potente ballad strappalacrime Ti dedico un silenzio.

Ermal Meta – Non abbiamo armi
Terzo album in altrettanti anni per Ermal Meta, reduce dalla vittoria al Festival di Sanremo in coppia con Fabrizio Moro con il brano Non abbiamo fatto niente. Il disco non è altro che il coronamento di un periodo d’oro per l’artista di origine albanese, che nel giro di pochi anni ha avuto una crescita esponenziale, riuscendo nel non semplice compito di diventare, in breve tempo, nome di spicco del panorama musicale italiano.

Mudimbi – Michel
Dopo aver partecipato alle nuove proposte del Festival di Sanremo e fatto ballare il pubblico dell’Ariston con il brano Il Mago, Mudimbi ha pubblicato il suo nuovo album Michel. Il progetto esalta le doti di scrittura del rapper originario del Congo e riesce al tempo stesso a dare lustro alle sue doti vocali. Quello di Mudimbi non è un rap aggressivo bensì positivo, fatto assai raro nell’ambiente del rap italiano.

Lo Stato Sociale – Primati
A un anno di distanza dal precedente album Amore, lavoro e altri miti da sfatare, e dopo la fortunata partecipazione al Festival di Sanremo con il brano Una vita in vacanza, i ragazzi de Lo Stato Sociale hanno pubblicato Primati. Si tratta di una raccolta dei loro migliori brani a cui vanno aggiunti tre inediti e una nuova versione di Sono così indie. La peculiarità de lo Stato Sociale è quella di riuscire a trasformare i problemi degli universitari e dei trentenni in canzoni divertenti e dal forte appeal sui giovani.

Voto Album:

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI