Onstage

Renato Zero nel suo Zerovskij non fa le “solite” canzoni

Dimenticate Il triangolo, Mi vendo o Il carrozzone: o meglio, non pensate di ascoltarle dal vivo questa volta. Renato Zero, in tour col suo spettacolo concept ZEROVSKJI, certi brani insuperabili del suo passato li ha lasciati tranquillamente nel cassetto per promuovere al meglio il nuovo lavoro pubblicato a maggio.

La controparte? Il cantautore romano ha scelto di rispolverare alcune canzoni del passato che sono state invece troppo spesso relegate in un angolo, come Motel o Padre nostro dalle sue primissime produzioni. ZEROVSKJI non è il solito concerto di Renato Zero, bensì uno spettacolo decisamente diverso e tutto da scoprire.

Scaletta Renato Zero 2017, tutte le canzoni di Zerovskji

La stazione
Ti do i voli miei
Vivo qui
Un secondino anch’io
(alla voce Leandro Amato)
Dedicato a te
L’amore che ti cambia
Il mio momento
Sono odioso
(alla voce Marco Stabile)
Stalker
Ci fosse un’altra vita
Padre nostro
Siamo eroi
Danza macabra (alla voce Roberta Faccani)
Scommetti
(alla voce Cristian Ruiz)
Potrebbe essere Dio
Infiniti treni
Mi trovi dentro te
Motel
Colpevoli
Evviva me
(alla voce Marco Stabile)
Pazzamente amare
Aria di settembre
Tutti vogliono fare il presidente
Singoli
Un uomo da niente
Gli angoli bui
L’ultimo valzer
(alla voce Roberta Faccani)
Ti andrebbe di cambiare il mondo?
Putti & Cherubini
Cara

Arianna Galati

Foto di Roberto Panucci

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI