Onstage
100-cantanti-migliori-tutti-tempi-2016

La classifica dei 100 migliori cantanti di tutti i tempi (secondo Consequence Of Sound)

69. YUSUF ISLAM (CAT STEVENS)
Cat Stevens si è ritirato dalle scene negli anni ‘70 per poi ritornare poi come Yusuf Islam e restituire al mondo della musica la sua voce inconfondibile e familiare. Ascoltarlo dà la sensazione di ritornare a casa dopo aver affrontato le tante difficoltà della vita.

68. MS. LAURYN HILL
Sia con i Fugees e che come solista, Lauryn Hill è stata un artista che ha fatto da ponte tra i generi come R’n’B, hip hop, rap, soul e pop – generi in cui spesso non c’è stato spazio per molte voci femminili. Nessuna come lei ha saputo cantare temi personali e sociali con una voce potente e al contempo gentile, fonte d’ispirazione per molte generazioni.

67. OZZY OSBOURNE
Il suo timbro manca di abilità tecniche, ma proprio per questo Ozzy è stato uno dei cantanti più influenti del mondo della musica. Il senso di confusione che ha sempre comunicato, le sfumature di voce così distanti l’una dall’altra, il feeling con le chitarre di Toni Iommi nei Black Sabbath lo hanno fatto diventare un vero gigante della musica.

66. GLADYS KNIGHT
Aretha Franklin è la Regina del Soul, ma Gladys Knight ne è sicuramente l’imperatrice. Senza la sua voce e la sua abilità nel comunicare emozioni in ogni brano, il panorama musicale attuale non sarebbe lo stesso. La Knight ha influenzato moltissime cantanti del pop degli ultimi anni e troppo spesso ce ne dimentichiamo.

65. ELLIOTT SMITH
Dotato di una voce malinconica e dolce, Elliott Smith ha donato alle sue canzoni un caleidoscopio incredibile di emozioni, in grado di descrivere ogni momento della vita. Pochi come lui – che non a caso è stato candidato all’Oscar per Miss Misery della colonna sonora del film Will Hunting – Genio ribelle  – sono stati in grado di donare alla musica sensazioni di questo tipo.

64. PAUL McCARTNEY
Apprezzato come musicista e come autore di brani indimenticabili, McCartney dà il meglio anche nei panni di cantante, grazie a una voce dotata di un vastissimo range e di grande precisione, che gli consente di passare agilmente da canzoni spensierate a brani più riflessivi.

63. EMMYLOU HARRIS
Cantante dal timbro da baritono e dalla voce poetica e celestiale, la Harris è sicuramente una delle donne più influenti per la musica country. Lei però non ha mai voluto identificarsi solamente con questo genere e ha affermato di sentirsi piuttosto “un cuore folk”.

62. FIONA APPLE
Fiona Apple ha una voce capace di affascinare. La sua scarsa produzione musicale è compensata nei fan dalla sensazione di gioia e appagamento che si raggiungono quando la si ascolta.

61. PHIL COLLINS
Oltre ad essere uno dei migliori batteristi in circolazione, Phil Collins è anche un ottimo cantante. Impossibile confonderlo con qualcun altro: la sua voce è unica ed è stata in grado di adattarsi ai generi più diversi, dal pop al soft rock, al jazz fusion, fino all’R’n’B. Una firma inconfondibile.

60. DAVID BYRNE
Il cantante dei Talking Heads ha una voce particolare che comunica isteria e ansia, rallentando e facendosi poi calma e pacata, nel corso dei bizzarri e articolati brani del gruppo. Anche grazie al feeling con Brian Eno, l’apporto di Byrne alla musica è stato davvero unico.

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI