Onstage
canzoni-amore-italiane-storia

20 canzoni d’amore italiane che hanno fatto la Storia

11. Alta marea – Antonello Venditti
Quanta strada per rivederti ancora, per uno sguardo, per il mio orgoglio, quanto ti voglio

Un altro inno all’amore che rapisce e travolge. Completamente. Venditti ne ha firmati tanti, uno più bello dell’altro. Ma Alta marea racchiude in sé qualcosa di unico e speciale. Nel testo del brano, uno dei più amati, il cantautore romano parla di una donna talmente bella e inebriante da non riuscire a dimenticarla. Il suo sguardo, il suo profumo, la sua voce sono dentro di lui e la paura di perderla lo divora.

12. Albachiara – Vasco Rossi
Sei chiara come un’alba, sei fresca come l’aria

Anche i rocker più duri, e dalla vita spericolata, hanno un cuore. E il Blasco, con quella che è forse la sua canzone più famosa, lo ha dimostrato. Nel 1979, a inizio carriera, compone questa ballata intima e ispirata che tutti, fan o non fan, anche a distanza di quasi 40 anni, conoscono a memoria. Non si tratta di una vera e propria dichiarazione d’amore, ma di una infatuazione bella e buona: il testo parla, infatti, di una ragazzina incontrata da un giovanissimo Vasco, timida, un po’ goffa, “assorta nei suoi pensieri”, con tutto il suo bel carico di sensualità e di desideri (anche inconfessabili).

13. Vorrei incontrati fra cent’anni – Ron
Voglio amarti e voglio averti e dirti quel che sento, abbandonare la mia anima chiusa dentro nel tuo petto

Nel 1996 Ron e Tosca stravincono il Festival di Sanremo con una splendida poesia d’amore che è entrata nella storia. Il sentimento tra i due amanti è di quelli che fanno crescere e fortificano. L’uno diventa la corazza dell’altra. Per difendere il loro amore, sono disposti a combattere con le unghie e con i denti, contro ogni ostacolo. “In mezzo alla tempesta, senza aver paura”. Sempre uniti. Sempre insieme. Anche tra cent’anni.

14. Come mai – 883
E poi all’improvviso sei arrivata tu, non so chi l’ha deciso, ma mi hai preso sempre più

Max Pezzali scrive una specie di lettera d’amore a una fanciulla che gli ha rubato il cuore e fatto perdere la testa. Sogna di poterla baciare, di essere ricambiato, prega per un suo sì. Mai si sarebbe aspettato di deporre le armi, di lasciarsi sopraffare dai sentimenti e di innamorarsi così follemente di una donna. Una quotidiana guerra con la razionalità.

15. A te – Jovanotti
A te che sei sostanza dei giorni miei, sostanza dei sogni miei

Nel 2008 Lorenzo Cherubini firma una canzone di rara bellezza. La dedica alla figlia Teresa, ma il testo può essere tranquillamente “rubato” per diventare la dichiarazione d’amore perfetta per colui o colei che amiamo. Nel testo, di una dolcezza disarmante, Jova si confessa e spiega, con il cuore in mano, quanto lei sia fondamentale per la sua vita.

16. Sei nell’anima – Gianna Nannini
Sei nell’anima e lì ti lascio per sempre

Di hit straordinarie sui sentimenti ne ha scritte davvero tante. Una più bella dell’altra. Ma con Sei nell’anima la Nannini si è superata, lasciando alla musica italiana un piccolo, grande gioiello. Come nel caso del brano di Jovanotti, anche questo testo si presta a varie letture. Ma sempre di amore viscerale, incondizionato, si parla. Che sia per un figlio, per un amico o per la propria dolce metà, poco importa. Il suo posto, come canta Gianna, è nell’anima. E lo sarà per sempre.

17. Più bella cosa – Eros Ramazzotti
Unica come sei, immensa quando vuoi. Grazie di esistere

Nel 1997 Eros Ramazzotti dedica alla sua Michelle (Hunziker) una canzone che celebra il loro incredibile amore, coronato poi con un matrimonio da favola e la nascita di Aurora. L’artista romano ripercorre nel brano le tappe fondamentali della loro storia, da quel primo incontro fino alla quotidianità della loro vita insieme, dove non sono mai mancati passione e “un briciolo di pazzia”.

18. Il regalo mio più grande – Tiziano Ferro
Vorrei donare il tuo sorriso alla luna perché di notte chi la guarda possa pensare a te

Con Tiziano c’è da sbizzarrirsi. Dal suo repertorio spuntano come funghi decine di canzoni d’amore, da quello non ricambiato, a quello che toglie il fiato e il sonno. Ne Il regalo mio più grande, Ferro vuole donare alla persona amata “qualcosa di dolce e di raro”, che non si può comprare. Il suo amore è immenso e non importa cosa dice o pensa la gente. È l’amore vero, che protegge e non pretende, che si lascia andare e non conosce inganno, né confini.

19. Vattene amore – Amedeo Minghi e Mietta
Quante volte abbiamo cantato di quel trottolino amoroso che è diventato uno dei nomignoli più citati della storia della musica italiana. Con Vattene amore, Amedeo Minghi e Mietta (in duetto sul palco di Sanremo nel 1990) raggiungono un successo enorme. La canzone è un crescendo di ritmo e di emozioni contrastanti, celebrazione in musica della bellezza dell’amore, dal quale è impossibile scappare.

20. L’emozione non ha voce – Adriano Celentano
Tra le mie braccia dormirai serenamente. Ed è importante questo sai, per sentirci pienamente noi

Nonostante i caratteri diversi, di quelli che “prendon fuoco facilmente”, nonostante i litigi e le incomprensioni, Adriano crede ancora, forse più di ieri, nella forza dell’amore che lo lega a Claudia Mori. In questa splendida ballad, che pare quasi una ninna nanna, Celentano condensa il senso del sentimento più bello e il segreto per mantenerlo sempre vivo nel tempo.

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI