Onstage
gianna-nannini-autobiografia-cazzi-miei

Gianna Nannini racconta così l’autobiografia “Cazzi miei”

Il 22 novembre arriva nelle librerie, edita da Mondadori, l’autobiografia di Gianna Nannini. “Una storia, un libro-verità” preferisce definirlo, perchè parte da un momento preciso della sua carriera per raccontare tutto il suo mondo, alla sua maniera. E infatti ha un titolo, Cazzi miei, che dice molto del modo con cui ha voluto approcciarsi al testo e a quello che le è successo in questi anni.

Il punto di partenza è il baratro in cui è sprofondata la cantante senese nel 1983, anno in cui con Fotoromanza ha conquistato la fama. Un successo che, come capita spesso, però le ha fatto perdere la strada e un po’ del suo io. Da questo «viaggio all’inferno», come lei lo definisce, è uscita senza non poche fatiche, tirando fuori la grinta per ricominciare e, poi, difendere se stessa e la sua musica da ulteriori “attacchi”. Si parla del passato, quindi, ma anche del presente, perchè il grande successo dell’ultimo Hitstory Tour, come lei stessa ha raccontato, deve molto alle canzoni che in questi decenni i suoi fan hanno amato di più.

Francesca Vuotto

Foto di Roberto Panucci

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI